Utente
Buongiorno...a causa della pressione alta,una dottoressa mi ha fatto fare degli esami specifici per lurina delle 24h. gli unici valori che sono fuori dai ranch sono: dopamina 45 microg/24h (valori che vanno da 120 a 400)
acido 5 idrossindolacetico <0,1 mg/24h ( valori che vanno da 2,0 a 9,0)
Il mio medico non ha saputo rispondermi su che cosa vogliano dire questi valori. dicendomi che ci avrebbe studiato su. Siccome ho letto che questi valori così bassi sono a causa del Parkinson, me la faccio un po' tanto sotto.
un anno fa sono già stato da un neurologo e mi ha detto che era tutto a posto.Ora perdendo peso ho riportato la mia pressione a valori ottimali....potreste illuminarmi su che cosa vogliano dire questi valori bassissimi? Ringrazio in anticipo....saluti

[#1]  
Dr. Stefano Vollaro

24% attività
0% attualità
12% socialità
PIACENZA (PC)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2014
Prenota una visita specialistica
Buongiorno,
Gli esami che le sono stati chiesti sono molto specfici se servono per confermare o meno i dubbi circa un'iperproduzione di serotonina e/o dopamina, che si può riscontrare nella sindrome da carcinoidi. Hanno significato positivo quando il riscontro nelle urine di questi metaboliti è elevato. Non mi risulta che un valore basso abbia un significato specifico: il dosaggio è stato effettivamente fatto su una raccolta urine delle 24 ore o il tempo è stato inferiore (su urine solo di una parte della giornata)? Le urine esano state adeguatamente acidificate con l'acido cloridrico fornito dal laboratorio o usando i contenitori adatti?
Dr. Stefano Vollaro

[#2] dopo  
Utente
l'esame è stato fatto su un campione delle 24 ore...con contenitore sterile comprato in farmacia.

[#3]  
Dr. Stefano Vollaro

24% attività
0% attualità
12% socialità
PIACENZA (PC)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2014
Che io sappia per tutte le catecolamine urinarie c'è bisogno che il contenitore delle urine venga acidificato: a volte questo viene fatto dai produttori del contenitore, altre volte è necessario aggiungere dell'acido fornito dal laboratorio analisi oppure dell'acido muriatico preso al supermercato. Un'altra accortezza per evitare che i metaboliti da dosare si degradino è evitare l'esposizione alla luce delle urine raccolte.
Controlli che la raccolta e la conservazione del campione siano stati fatti secondo le istruzioni fornite dal laboratorio (dovrebbero averle dato un foglio informativo con le istruzioni) oppure provi a chiedere al laboratorio o al medico che ha richiesto l'esame se il risultato è attendibile pur senza aver acidifcato le urine. Potrebbe essere il motivo per cui i risultati sono così bassi.
Dr. Stefano Vollaro