Utente
BUON GIORNO, SONO GIA' DA MOLTI ANNI CHE SONO IN CURA DAL NEUROLOGO E PRENDO AL MATTINO UNA PASTIGLIA DI WELLBUTRIN PIU' 15 GG DI XANAX , POMERIGGIO UNA PASTIGLIA DA 37,5 DI EFEXOR GENERICO + ALTRE 15 GG. DI XANAX E LA SERA SOLO 20 GG DI XANAX. LA MIA DOMANDA E' : QUESTA MATTINA HO DIMENTICATO DI PRENDERE L'ANTIDEPRESSIVO MA HO PRESO COMUNQUE LO XANAX, MI E' VENUTO TANTO SONNO DA NON RIUSCIRE A TENERE GLI OCCHI APERTI, SONO AL LAVORO E SONO SU UN COMPUTER QUINDI ... VORREI SAPERE SE POTREI AVERE ALTRI SINTOMI OPPURE POSSO STARE TRANQUILLA, ILWELLBRUTRIN A QUESTO PUNTO PERO' LO PRENDO DOMANI MATTINA COME SEMPRE ? ASSPETTANDO UNA SOLLECITA RISPOSTA RINGRAZIO E SALUTO.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

sarebbe meglio non dimenticare di assumere i farmaci ma ormai è successo, stia tranquilla e la prossima assunzione del wellbtutrin domani mattina.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la sollecita risposta, lo so che non dovrei mai dimenticare di prendere la pastiglia, perciò ero preoccupata, non mi era ancora capitato, e non so se è stato per la dimenticanza, ma sono stata tutta la mattinata, tra l'altro sul posto di lavoro, con una sonnolenza ..... praticamente mi addormentavo per alcuni secondi seduta davanti al computer, non riuscivo a tenere gli occhi aperti. Mi domando se dovrei avvisare di questo episodio il mio neurologo . Ancora grazie e cordialmente saluto.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

certamente, l'episodio va segnalato al neurologo, infatti potrebbe essere l'assenza del farmaco ad averlo causato ma potrebbe avere altre cause, anche banali come, per es., avere dormito male la notte precedente.
Comunque se resta un episodio isolato non è nulla d'importante.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro