Utente
Giorno 23 dello scorso mese di giugno avevo chiesto un consulto per neurologia e mi era stato spostato su NEURORADIOLOGIA, però giustamente il dottore che ha risposto al mio consulto mi ha consigliato che lo stesso andava indirizzato a NEUROLOGIA quindi, io reinvio la mia richiesta e spero questa volta di avere qualcosa in merito.

Diabete scompensato
martedì 23 giugno 2015 da Utente 128691

Salve,
Innanzitutto grazie per la Vs disponibilità e gentilezza nel voler come nel mio caso dare delle delucidazioni e suggerimenti ai quesiti che Vi si pongono.
Eccomi di nuovo a chiedere dei consigli circa le mie analisi.

Come avevo già detto in precedenza, oltre a tutto il resto … ( carenza di vit. B12 [200] e di vit. D a [3,6] ), ho anche il diabete di tipo 2 (in trattamento insulinico) con 3 punture al giorno per un totale di 60 U die + 2 comp. di Repaglinide da 2 mg al mattino. Ho fatto, in seguito al suggerimento del mio medico una elettromiografia semplice agli arti inferiori. Il risultato del TEST è il seguente:
• ESAME AI LIMITI DELLA NORMA.
• AI LIMITI INFERIORI LA VCS DEL NERVO SURALE DI DESTRA.
Lei cosa ne pensa? mi devo preoccupare … e, il nervo surale di destra cos’è?
Spero vorrà darmi un suo parere a riguardo.

Con l’occasione La ringrazio per il tempo che vorrà dedicarmi e La saluto cordialmente.

[#1]  
Dr. Stefano Vollaro

24% attività
0% attualità
12% socialità
PIACENZA (PC)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2014
Prenota una visita specialistica
Buonasera,
Il nervo surale è uno dei nervi sensitivi esplorabili con l'elettroneurografia. Potrebbe specificare il valore esatto della velocità di conduzione (VCS) e l'ampiezza (indicata in mV) dei due nervi surali? Inoltre indicando se ha le gambe gonfie per presenza di edema e/o con tessuto adiposo abbondante?
Ad ogni modo, da quanto riporta nel referto, dovrebbe potersi escludere una polineuropatia, che è probabilmente il quesito con cui è stato richiesto l'esame. Questa conclusione va associata ai reperti della visita e all'anamnesi, anche perché l'elettroneurografia è un esame non sensibile per alcuni tipi di polineuropatia interessanti solo le "piccole fibre".
In definitiva, per essere certa della corretta interpretazione dell'esame deve portarlo in visione al medico che l'ha richiesto.
Dr. Stefano Vollaro

[#2] dopo  
Utente
Salve Dott.,
grazie per la sua risposta riguardo al mio quesito del 12 u.s.

In riferimento alla sua domanda circa il valore esatto della velocità di conduzione (VCS) e all'ampiezza (indicata in mV), qui di seguito Le invio tutti i valori riportati nel test di elettroneurografia.

Le gambe e i piedi sono sempre molto gonfi e tanto stanchi.

Sensory NSC

D MEDIAN – Digit III (Palm)
1. Palm
- Rec. Site: III
- Latency ms: 2,65
- Peak Ampl µV: 28,1
- Distance cm: 12
- Velocity m/s: 45,3

D ULNAR – Digit V
1. Wrist
- Rec. Site: V
- Latency ms: 1,75
- Peak Ampl µV: 12,1
- Distance cm: 10
- Velocity m/s: 57,1

D SURAL – Lat Malleolus
1. Calf
- Rec. Site: Lat Malleolus
- Latency ms: 2,25
- Peak Ampl µV: 10,4
- Distance cm: 10
- Velocity m/s: 44,4

D SURAL – Lat Malleolus
1.
- Rec. Site:
- Latency ms: 2,45
- Peak Ampl µV: 6,6
- Distance cm: 12
- Velocity m/s: 49,0


MOTOR NCS

D ULNAR – ADM
1. Wrist
- Latency ms: 2,15
- Ampl mV: 10,4
- Dur ms: 6,10
- Area mV ms: 35,6
- Ampl. % %: 100
- Dur. % %: 100
- Area % %: 100
- Distance cm:
- Lat Diff ms: 2,15
- Vel. m/s:

2. B. Elbow
- Latency ms: 6,60
- Ampl mV: 8,4
- Dur ms: 5,90
- Area mV ms: 30,3
- Ampl. % %: 81
- Dur. % %: 96,7
- Area % %: 84,9
- Distance cm: 27
- Lat Diff ms: 4,45
- Vel. m/s: 60,7

Percorso 3 - 1
- Latency ms:
- Ampl mV:
- Dur ms:
- Area mV ms:
- Ampl. % %:
- Dur. % %:
- Area % %:
- Distance cm:
- Lat Diff ms:
- Vel. m/s:

D COMM PERONEAL - EDB
2. Ankle
- Latency ms: 3,10
- Ampl mV: 5,2
- Dur ms: 5,10
- Area mV ms: 15,1
- Ampl. % %: 100
- Dur. % %: 100
- Area % %: 100
- Distance cm:
- Lat Diff ms: 3,10
- Vel. m/s:

3. Fib Head
- Latency ms: 9,95
- Ampl mV: 4,3
- Dur ms: 5,80
- Area mV ms: 13,6
- Ampl. % %: 83
- Dur. % %: 114
- Area % %: 90,4
- Distance cm: 34
- Lat Diff ms: 6,85
- Vel. m/s: 49,6

D TIBIAL (KNEE) - AH
1. Ankle
- Latency ms: 3,45
- Ampl mV: 5,8
- Dur ms: 5,15
- Area mV ms: 15,8
- Ampl. % %: 100
- Dur. % %: 100
- Area % %: 100
- Distance cm:
- Lat Diff ms: 3,45
- Vel. m/s:

2. Knee
- Latency ms: 11,80
- Ampl mV: 5,3
- Dur ms: 5,30
- Area mV ms: 14,2
- Ampl. % %: 91
- Dur. % %: 103
- Area % %: 89,9
- Distance cm: 38
- Lat Diff ms: 8,35
- Vel. m/s: 45,5

Percorso 3 - 1
- Latency ms:
- Ampl mV:
- Dur ms:
- Area mV ms:
- Ampl. % %:
- Dur. % %:
- Area % %:
- Distance cm:
- Lat Diff ms:
- Vel. m/s:


D MEDIAN - APB ( Palm )
1. Palm
- Latency ms: 3,05
- Ampl mV: 8,7
- Dur ms: 7,10
- Area mV ms: 29,4
- Ampl. % %: 185
- Dur. % %: 92,2
- Area % %: 160
- Distance cm:
- Lat Diff ms: 3,05
- Vel. m/s:

2. Elbow
- Latency ms: 6,80
- Ampl mV: 4,7
- Dur ms: 7,70
- Area mV ms: 18,4
- Ampl. % %: 100
- Dur. % %: 100
- Area % %: 100
- Distance cm: 22
- Lat Diff ms: 3,75
- Vel. m/s: 58,7

Cosa si evince da tutto ciò, La ringrazio e sperando di leggerLa di nuovo, La saluto cordiamente

[#3]  
Dr. Stefano Vollaro

24% attività
0% attualità
12% socialità
PIACENZA (PC)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2014
Non è semplicissimo riuscire a leggere i risultati riportati in questa maniera e i risultati vanno interpretati in base a come è stato tecnicamente eseguito l'esame (per esempio la presenza di edema può giustificare delle ampiezze delle risposte inferiori).
Quello che noto è questo:
- una velocità di conduzione del nervo mediano sensitivo di destra leggermente inferiore rispetto all'ulnare: sarebbe stato utile controllare anche i nervi dell'altro arto e/o fare un esame di confronto con l'ulnare, il radiale o la velocità palmo-polso per verificare se quella sia la velocità reale del nervo o si tratti di uno sfumato tunnel carpale
- Ha indicato per tutti e due i surali "D", ma immagino che uno dei due sia in realtà il sinistro. In uno dei due è la velocità ad essere ai limiti inferiori della norma, mentre nell'altro è l'ampiezza, che è quasi la metà del controlaterale pur in presenza di velocità normale. In assenza di altri nervi sensitivi e senza sapere come è stato fatto l'esame non posso dire se questi valori sono interpretabili come normali o se vanno presi in considerazione. Probabilmente è una buona idea fare un controllo tra alcuni mesi
- L'ampiezza del potenziale del nervo tibiale è un po' bassa, soprattutto se confrontata con il nervo peroneo: anche qui per una corretta interpretazione bisognerebbe vedere come è stato fatto l'esame, sapere se c'è una concomitante radicolopatia, ma soprattutto sarebbe stato utile studiare anche i nervi dell'arto controlaterale

Porti l'esame al medico che l'ha richiesto ed, eventualmente, rifaccia un controllo tra alcuni mesi (anche solo agli arti inferiori, se non ha disturbi alle mani) per verificare i dati ai limiti della norma (che, come tali, non sono al momento patologici a meno che non vi siano dei segni clinici suggestivi).
Dr. Stefano Vollaro