Utente
Buongiorno.Vorrei riporre al attenzione dei medici il mio problema che mi tormenta ormai da un anno.Ho 43 anni e da un anno che sofro di contrazioni muscolari involontarie diffuse in tutto il corpo e di dolori avambracci,gambe e caviglie.Precisamente sento come i muscoli tirano e sento i tendini de le caviglie ginocchia mentre cammino che tirano uguali precisamente il muscolo laterale esteriore de la coscia sinistra e i legamenti caviglia e ginocchio ,poi lo a li avambracci il fastidio doloroso parte dal gomito.A volte sento anche i tendini de la mano dolorose a volte faccio fatica a scrivere messaggi sul telefonino.Ho fatto due visite neurologiche dal neurologo con esito negativo ad agosto e e ottobre del 2014 dove il medico mi ha prescrito esami del sangue ,RMN encefallo e rachide dorsale ,lombarde sacrale.Poi o anche fatto due EMG arti inferiori una con elletrodo e l'altra con ago a distanza di 2 mesi ,ambe negative poi ho fatto anche una visita reumatologica con esito sindrome fibromialgica con terapia lyrica 0.25 due volte al giorno e pineal tenga senza nessun beneficio. RMN encefallo negativa a parte una piccola cisti del setto pellucidoe RMN colina con parecchi potrusioni discale che improntato il sacco durale Sto prendendo lexotan 5gg per tre volte con nessun risultato .E un anno che vado avanti tra visiteesami e le mie condizioni non migliorano.Mi sento le gambe nmolto pesanti specialmente quando faccio le scale come li dicevo la coscia sinistra tirare il polpaccio sinistro uguale e mi fa male alla pressione.Sono anche dimagrita tanto 10 kg. In un anno e mezzo e io sono in in stato di animo molto ansioso perché ho paura de la sla.Per adesso camino bene non inciampo però ho sempre queste contrazioni involuntarie in tutti distretti e questi dolori o fastidi che non riesco neanche io a spiegargli bene specialmente arto inferiore sx.Volevo din nuovo un parere se la mia sintomatologia può essere correlata a la sla perché il mio terrore e quello.Io non so più dove sbattere la testa e chiederei un consiglio per sapere come devo affrontare il mio problema .Non ho problemi di deglutizione o di parlare però le contrazioni involuntarie li averto tante volte al giorno e come vi dicevo questi dolori ,bruciori dei muscoli e tendini specialmente gamba sx, avambracci e tendini de le mani.Volevo fare presente che anche RMN cervicale l'ho fatta e con esito che li ho scritto nei consulti precedenti.Grazie.Buona giornata!

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

due visite neurologiche e due EMG negative escludono la SLA ma se non bastasse la presenza di dolori la esclude del tutto, anche come sintomatologia.
Ha una diagnosi di fibromialgia ma ha assunto un integratore che non sempre da i risultati sperati e lyrica a 25 mg ampiamente sottodosata e praticamente priva di efficacia terapeutica.
Le consiglierei un controllo reumatologico per una rivalutazione della terapia.
Non pensi più alla SLA.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno gentillissimo dott.!Li ringrazio infinitamente per la sua risposta che un po mi tranquillizza volevo solo dirle che le due elletromiografie li ho fatte nel 2014 prima il 18/09 e l'altra il 15/11 a distanza di due mesi e poi la visita reumatologica praticamente il 7/07/2015 che in verità non e che mi ha soddisfatta tanto anche se l'ho fatta privatamente.Adesso il 28 di questo mese ho prenotato un altra visita da un altro neurologo per sentire anche il parere di un altro medico ...per essere più sicura e anche elletromiografia che lo farà lo stesso ....Grazie infinite per la sua disponibilità e gentilezza.Buona giornata

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Di nulla, buona giornata anche a Lei!
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Buongiorno dott.Ferraloroli scrivo din nuovo in merito ai miei problemi riportati nei consulti precedenti.In data di 28/07/2015 ho eseguito la terza Emg eseguita da un neurolo con esito seguente:In data odierna si e eseguitaEMGche non documenta alterazioni di particolare relievo.Nello specifico non segni di denervazione e/o milionaria.
Obiettività neurologica:
Stazione eretta e deambulazione consentite senza particolarità. Nervi cronici grossolanamente indenni.Mingazzine I e II nei limiti.Non segni cerebellari.Non segni meningi.ROT di media intensità senza prevalenza.Sensorio nei limiti.
Conclusioni:
Verosimile sindrome fibromialgica.Non segni/sintomi di patologia del motoneurone.
Si consiglia Laroxyl 10 gocce a la sera e Lyrica 75 mg sera e 25 mg mattino.Proseguire tale terapia per 4-6mesi.Io li ho scritto nuovamente perché i miei sintomi non sono migliorati anzi posso dire che mi sento le gambe molto stanche e a volte faccio molta fatti a fare le scale.Sento questi dolori o fastidi alla gamba sx esterno coscia e polpaccio caviglia.Poi anche a la gamba destra ,polpaccio e caviglia e come tutto che tira .Ho sempre più paura che i miei sintomi siano correlati a la SLA .MI DICA SE È POSSIBILE COSA POTREI FARE PER TOGLIERMI PER SEMPRE QUESTA PAURA CHE MI STA UCIDENDO UN PO A LA VOLTA .Non riesco più condire una vita serena .La paura di avere questa malattia mi angoscia sempre di più.E possibile che in 13 mesi dai primi sintomi non si può diagnosticate con precisione questa malattia E che i medici che mi hanno visitata possano non avere valutato questa cosa .Grazie infinite .Buona serata.

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

Le ripeto che il dolore è spesso utilizzato come criterio di esclusione della SLA che comunque con visita neurologica e tre EMG la può escludere assolutamente.

<<COSA POTREI FARE PER TOGLIERMI PER SEMPRE QUESTA PAURA CHE MI STA UCIDENDO UN PO A LA VOLTA>> deve curare proprio la paura che è un sintomo di disturbo ansioso rivolgendosi ad uno psicologo o ad uno psichiatra. Concludendo, è la paura il Suo vero problema ed è questa che va affrontata.

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
Grazie infinitamente per la sua risposta .Mi da un enorme sollievo con la sua risposta che dice"escludono assolutamente". Grazie infinite Buona serata.

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Di nulla, buona serata anche a Lei!
Dr. Antonio Ferraloro