Utente
Buonasera a tutti i Medici in linea e grazie per il vostro impegno nei confronti di noi utenti.
Vengo al dunque con il problema relativo alla mamma, che ha l'età di 75anni.
L'anno scorso a Gennaio dopo circa 15 giorni di controlli, le è stato riscontrato un Erpes zoster che ha colpito il nervo del gluteo sinistro fino alla coscia,causando forti dolori giorno e notte.
Abbiamo fatto la cura con Zovirax e continui antidolorifici, quindi dopo la visita dal neurologo la mamma ha preso Neuroben per circa un mese, Dobetin5000 due scatole, e Lyrica25 mg.
La cosa piano piano è rientrata anche se ogni tanto i dolori ben più lievi si facevano sentire comunque.Negli ultimi giorni la mamma lamenta ancora a giorni alterni qualche piccola noia,niente di forte ma che comunque ha ridestato la paura di un ritorno del problema avuto l'anno scorso.
Mia mamma vorrebbe sapere se effettivamente c'è il rischio di un ritorno ai dolori forti dell'anno scorso e inoltre se per aiutare il nervo ammalato (il neurologo mi disse che praticamente il virus aveva letteralmente bruciato la pellicola esterna) è possibile prendere il Neuroben 1+1+1 per un mese come da ricetta iniziale, e come vitamina il Dobetin 5000 1 fiala per bocca due scatole.
Dico questo in quanto la ricetta fatta dal neurologo, sul fondo recava la scritta "ripetibile" perciò
ci siamo chiesti se a distanza di un anno, non sia magari utile aiutare ancora un po' la ricostruzione della pellicola del nervo ripetendo la cura.
Aspetto una vostra sicura risposta in merito al problema della mamma, auguro a tutti i medici un buon lavoro e una serena serata.
Grazie mille

[#1]  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Un trattamento efficace per la nevralgia post erpetica è rappresentata da:
-Lyrica per via orale (a dosaggi efficaci quindi titolati a salire nel paziente fino ad un eventuale comparsa di effetti indesiderati),
e
-Lidocaina in cerotto da applicare sulla zona ancora dolente.

Ad un anno di distanza i così detti neuroprotettori periferici sono scarsamente/nulla efficaci.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio Dr. Poli per la sua immediata risposta, quindi è meglio non fare alcun trattamento.
La mamma mi chiede se questi piccoli fastidi nella zona colpita l'anno scorso,sono episodi che saltuariamente possono capitare, e cosa importante, vorrebbe sapere se potrebbero tornare a distanza di un anno i dolori forti da trattare ancora con Zovirax, antidolorifici è tutto il resto.
Grazie ancora Dt. Poli, restiamo in attesa della sua risposta.
Buona giornata.

[#3]  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Una volta contratto lo zoster e guarito da questo il paziente ha la medesima probabilità di chi non lo ha mai avuto di esperirlo nuovamente.
Ciò a meno che non vi siano fattori favorenti/scatenanti quali l'indebolimento delle difese immunitarie.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio cortesemente Dr. Poli per la risposta al mio problema.
Cordiali saluti