Utente
Salve vorrei un consiglio. Ho 22 anni e quest anno ( in seguito all ingestione di una massiccia quantità di farmaci per un tentativo di suicidio ) mi è successa una cosa strana. Camminavo per la strada e all improvviso mi si è praticamente bloccata la gamba al punto che non riuscivo a muoverla più. Dopo qualche ora cmq questo insolito sintomo cessò. Dopo qualche giorno però comincio a presentarsi un forte tremore costante. Mi hanno portato al pronto soccorso e mi è stata fatta una tac d urgenza che cmq ha dato esito negativo. Per chiarimenti mi hanno cmq ricoverata a neurologia facendomi fare esami tra cui la risonanza magnetica senza contrasto anche questa nella norma. Solo l ECG mostrava qualche anomalia di cui però non mi hanno spiegato l entità. Poi cmq dopo giorni il tremore cessò all improvviso. In base agli esami hanno dunque escluso ogni patologia. Tutto questo accade nel mese di febbraio. Adesso però da qualche mese a questa parte , ho un costante e giornaliero mal di testa che secondo il mio punto di vista posso classificare in due tipi. Un mal di testa più lieve che mi porta nervosismo eccessivo aggressività e ìirritabilità che associo alla diagnosi che mi è stata effettuata di disturbo bipolare. Un altro mal di testa che è più intenso che si presenta con dolorose fitte dietro la testa e un forte dolore anche negli occhi. Inoltre si presenta un frequentissimo intorpidimento alla gamba sinistra che quando sta molto ferma ha pure nuovamente quel tremore di cui le parlavo anche se è di lieve entità e si presenta solo quando mi alzo da seduta. In seguito al ricovero di neurologico non mi è stato riscontrato nulla anche perché i riflessi erano nella norma. Secondo lei questi sintomi possono essere associati a qualche malattia? Attendo una sua risposta . Ringraziandola anticipatamente.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

dal contenuto del Suo post (esami e visita neurologica negativi, descrizione degli episodi accaduti) la sintomatologia sembrerebbe da correlarsi a cause psichiche venendo ad instaurarsi quel disturbo definito "di conversione".
Non si può escludere del tutto una cefalea di origine cervicale o di tipo trafittivo ma Le consiglio di farsi seguire da uno psichiatra.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Grazie prof.per la risposta . Avevo fatto già una visita psichiatrica infatti ( sn stata poi ricoverata un mese a psichiatria ) mi ero dimenticata di scriverlo. Assieme al disturbo bipolare hanno diagnosticato le crisi conversive dandomi dunque una terapia che (cambiata molte volte) da quando l ho assunta nn mi ha dato miglioramenti ne per il disturbo ne per le crisi conversive. Continuo dunque verso la strada dello psichiatra o mi rivolgo ad un neurologo ? Cordiali saluti.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

se non ha avuto miglioramenti sentirei un secondo parere psichiatrico.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Ok gentilissimo. Farò come da lei indicato. Cordiali saluti e una buona serata.

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Di nulla, buona serata anche a Lei!
Dr. Antonio Ferraloro