Attivo dal 2014 al 2018
Salve ho 23 anni alta 1.78 per 56 kg. Fumo 3 sigarette al giorno, non bevo . lunedì per la prima volta in vita mia ho avuto questo disturbo, vedevo male, quest arco vibrante ai lati dell occhio per un quarto d ora e al termine mal di testa. Mi è successo di nuovo mercoledì sempre alla stessa ora, ora di pranzo, poi ieri sempre a pranzo e di nuovo a mezzanotte. Mi sono molto spaventata e cercando su internet ho visto che potrebbe trattarsi di mal di testa con aura, i sintomi ci sono tutti, il mal di testa per fortuna non è fortissimo ma sopportabile, quello che non sopporto è non riuscire a vedere bene. Il medico di base mi ha consigliato il migrasoll integratore in attesa di una buona visita neurologica, è la terapia giusta? fino a lunedì sera ho assunto deltacortene per una laringite, può essere stato questo farmaco? Grazie mille

[#1]  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Buon giorno,

Un disturbo visivo da un lato del capo visivo della durata di circa 15 minuti seguito dall'esordio di dolore cranio/facciale lascerebbe supporre, quale ipotesi diagnostica più probabile (ma ovviamente esistono altre possibilità), ad un disturbo quale l'emicrania con aura.

Come Lei dice "...il mal di testa per fortuna non è fortissimo ma sopportabile...".

Il Migrasoll è un integratore a base di Ginkgo biloba, Riboflavina, Coenzima Q10 e Magnesio.

In scheda tecnica è indicato per "...utile per favorire il normale ripristino della fisiologia dell'organismo negli stadi seguenti le cefalee primarie e migliorare la funzione dei circuiti neuronali deputati alla regolazione della soglia dolorosa...".

Rammentandolole come questo sia un consulto a distanza e come tale non possa sostituire una visita medica...appare evidente come vi sia la indicazione ad una valutazione clinica neurologica presso un medico esperto in terapia del dolore cranio facciale.

Cordialmente.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#2] dopo  
Attivo dal 2014 al 2018
Grazie della celere risposta dottore, in attesa di una visita posso stata tranquilla che non si tratti di un attacco ischemico? Se fosse sarebbero più attacchi e non so se sia possibile , poi Data la mia età non so se possa succedere o comunque non so se possano essere questi i sintomi, grazie

[#3]  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Se avesse un episodio ischemico in atto nè avrebbe in corso i segni neurologici ben evidenti (deficit focali a livello nervi cranici, o del linguaggio, o della forza e della coordinazione di un arto o di un emisoma).

Se gli episodi ischemici fossero transitori avrebbe esperito questi sintomi (e sarebbe stato possibile rilevare segni neurologici focali) quantomeno transitoriamente verosimilmente con postumi ancora in atto.

Resta il fatto di come vi sia la indicazione ad una valutazione clinica neurologica.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it