Utente
Salve dottore, chiedo un consulto per una RM CERVELLO E TRONCO ENC. S/CON CONTR effettuata nel 2011.
Oggi ho 21 anni.

Questo è il referto:
Terzo ventricolo e quarto ventricolo sulla linea mediana.
Ventricoli laterali di morfologia e dimensioni regolari.
Regolare visualizzazione degli spazi sottoaracnoidei della convessità cerebrale e cerebellare.
A carico del parenchima cerebrale e cerebellare non si rilevano (sia in condizioni basali che dopo contrasto) zone focali di alterato segnale, riferibili a processi espansivi endocranici e a lesioni focali.
Anomalia vascolare venosa cerebellare emisferica destra (reperto occasionale).

Mi ha lasciata perplessa l'ultima frase che non sono riuscita a capire. Per questo ho deciso di chiedere consulto in questo forum pieno di specialisti.
Premetto che questa RM mi è stata consigliata dal mio oculista durante una visita, poiché sosteneva che ci fosse un'anomalia nel mio nervo ottico dx.

Un'altra mia domanda è: a distanza di 5 anni sarebbe opportuno rifare una RM? Ma soprattutto, è una cosa che va tenuta sotto controllo?

PS. Soffro spesso di forti emicranie.

Aspetto risposte, grazie per il tempo dedicatomi.

Cordiali saluti,

Adriana

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

se per <<anomalia vascolare venosa>> si intende un'anomalia di sviluppo venoso, questa non ha significato patologico e non va neppure controllata nel tempo, è solo una variante anatomica e la dicitura <<reperto occasionale>> la confermerebbe.
Ritengo che qualche collega abbia visionato l'esame e Le abbia spiegato il suo significato ed eventualmente come procedere.
Ovviamente in quanto non patologica non è responsabile dell'emicrania che riferisce.
La diagnosi di "emicrania" è stata fatta da un neurologo? Sta seguendo una terapia di prevenzione, considerato che scrive che <<soffre spesso>>?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Innanzitutto la ringrazio per la tempestiva risposta.

Non so precisamente cosa si intenda per 'anomalia vascolare venosa', per questo chiedevo a lei. Un oculista ha visionato il referto 5 anni fa e ha tranquillizzato i miei genitori. Io avevo solo 15 anni ed ero un po' impaurita, non ci ho capito molto, soltanto ricordo che insisteva sul fatto che i mal di testa che spesso avevo (e ho tutt'ora) erano causati da questo problema. Chi mi ha accompagnato quel giorno, ahimè, non ricorda bene cosa disse l'oculista..
Negli ultimi giorni, rileggendo quel referto, avrei voluto chiarimenti sull'ultima frase e mi sono affidata a lei.

Mi perdoni, forse avrei dovuto scrivere 'cefalea'. Per quest'ultima, anni fa appunto ho passato la visita dall'oculista e da qui è nato il tutto.
Pensa che dovrei approfondire la questione con una visita neurologica? Premetto che sono mal di testa molto forti quelli che mi vengono, che solo con riposo e nimesulide passano dopo diverse ore.
Oggi ho fissato per giorno 16 una visita con lo stesso oculista che mi seguì nel 2011, credo sia la cosa migliore per eliminare qualsiasi dubbio e per approfittarne per un controllo.

La ringrazio ancora per la sua disponibilità e professionalità,

Cordiali saluti.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Adriana,

in caso di cefalee lo specialista di riferimento è il neurologo a cui La invito a rivolgersi per avere una corretta diagnosi del tipo specifico di mal di testa che accusa e per un'eventuale terapia di prevenzione, qualora indicata.
Inoltre il neurologo ha ovviamente maggiore dimestichezza, in quanto specialista del cervello, nell'interpretazione delle RM encefaliche, nel Suo caso soprattutto in considerazione del tipo di anomalia riscontrata.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Allora porterò il referto da un neurologo e passerò anche una visita.
La ringrazio ancora, è stato gentilissimo e chiaro. Le auguro una buona serata.

Di nuovo cordiali saluti,

Adriana

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Di nulla, buona serata anche a Lei.
Dr. Antonio Ferraloro