Utente
buona sera,

scrivo per mia madre, 84 anni, 50kg, diverse operazioni effettuate, protesi anche più di una, cuffia spalla sinistra, occlusione intestinale con asportazione di un polipo negativo, cataratta occhio destro, marzo del 2015 ha fatto pancreatite, colpita da colica è stata ricoverata d'urgenza e trattenuta per 5 giorni al momento delle dimissioni le è stato comunicato che sarebbe stata richiamata per essere operata di calcoli alla cistifellea, sono passati quasi due anni e ancora non è stata chiamata, da qualche giorno si lamenta di sentire un forte odore di zampironi, passato l'odore sente un senso di tremore e debolezza, lo ha comunicato al nostro medico di base il quale le ha risposto che non sa dare una spiegazione, lei ha fatto anche dei controlli neurologici in passato per un furto di sangue tra le sue arterie, è tenuta sotto controllo e dall'ultimo esame neurologico circa due mesi fa risulta tutto invariato. Ho letto sul vostro sito che un un ragazzo di 23 anni spiega gli stessi sintomi di mia madre, odore forte improvviso di zampironi, delle piastrine che si mettono in estate per tenere lontano le zanzare, il medico ha risposto che può essere un fattore neurologico, vorrei sapere quali esami sarebbe consigliato fare.

Vi ringrazio per la vostra risposta.

[#1]  
Dr. Luca Campana

20% attività
0% attualità
0% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2017
Prenota una visita specialistica
Buonasera,
premesso che sarebbe necessaria una valutazione clinica, la percezione di odori spiacevoli associata a una sintomatologia come quella riferita, in ambito neurologico fa pensare ad un quadro epilettico che richiede un approfondimento diagnostico con Elettroencefalogramma e TC Encefalo.
Detto questo, bisogna escludere PRIMA condizioni locali più frequenti, (patologie oro-sinusali per esempio) che possano essere all'origine del disturbo.
Cordiali saluti
Dr. Luca Campana