Utente
Gentile Dottore,
da oltre una decina d'anni mi capita un fenomeno fastidioso: a un certo punto mi appare davanti agli occhi una specie di arco frastagliato luminoso scintillante che continuo a vedere anche se chiudo gli occhi. Di solito è come se fosse localizzato in una parte del campo visivo. Il fenomeno luminoso viene spesso seguito da forte mal di testa, oppure spesso ho solo il disturbo luminoso. Ho iniziato da un paio di settimane la pillola anticoncezionale (pillola combinata) che tra l'altro ho assunto più volte in passato. Sul bugiardino ieri ho letto che in caso di emicranea con aura la pillola non si può prendere. Posto che non voglio fare diagnosi da sola e dovrò prima andare da uno specialista per questi disturbi visivi (il neurologo? Lei è a conoscenza di qualche centro a Roma?), dati comunque questi sintomi, lei mi consiglia di interrompere subito la pillola? Grazie,
Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

con tutti i limiti del consulto a distanza, l'ipotesi diagnostica dell'emicrania con aura è concreta.
Ovviamente deve effettuare la visita neurologica.
Nel dubbio è certamente consigliabile sospendere l'anticoncezionale orale, inoltre, se fuma, è opportuno smettere.
Questi episodi con quale frequenza si manifestano?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Gentile Dottore,
Grazie per la risposta. Gli episodi possono non manifestarsi per molti mesi e poi manifestarsi in maniera ravvicinata in periodi particolari, magari quando dormo poco o specialmente quando passo tanto tempo davanti allo schermo del pc. Sono al 12esimo giorno di assunzione del primo blister, mi consiglia di smettere senza aspettare di concluderlo? ( non ho avuto rapporti a rischio, quindi non ci sarebbe rischio gravidanza). E' la quarta volta che inizio a prendere la pillola, quattro tipi diversi prescritte da ginecologhe diverse, e mai nessuno mi aveva fatto domande circa le emicranee, con o senza aurea...

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

ormai concluda il ciclo e poi lo sospende.

Nei periodi di maggiore frequenza può essere indicata una terapia di prevenzione se confermata la diagnosi e se consigliata dal neurologo a cui si rivolgerà.
Consigliato un neurologo esperto in cefalee.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro