Utente
Buonasera dottore, sono una donna di 48 anni. Non ho mai sofferto di mail di testa se non in episodi sporadici. Dal mese di aprile che soffro di mal di testa e pizzichi alla testa ma non nello stesso punto. All'inizio il mio medico curante mi ha fatto provare più tipi di antidolorifici ma senza risultati. Alla fine di maggio ho fatto una visita neurologica dalla quale non è risultato assolutamente niente di anomalo. Diagnosticata cefalea di tipo tensivo ho iniziato cura con Laroxyl 10 gocce la sera. I primi 15 giorni il dolore è addirittura aumentato ma passate 3 settimane di cura il dolore è diminuito molto fino a scomparire per più di una settimana. Ora però mi sono tornate le fitte che non sono sempre nello stesso punto e che aumentano spesso la sera. La notte dormo e non ho dolori. Sono stata al controllo dal neurologo e mi ha confermato il responso cefalea tensiva e non mi ha prescritto nessun esame tipo RM o altro. Le confesso che sono un tipo ansioso e ho spesso paura della mia salute. Secondo lei, nel. limite del consulto a distanza, è giusta il responso del mio neurologo. Posso escludere malattie più gravi? Ho tanta paura di avere qualcosa di brutto. Oltre ai disturbi elencati non ho altri sintomi. Le chiedo rassicurazione e consigli. Grazie per l'attenzione.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora,

la diagnosi del collega neurologo mi sembra corretta in base a quanto Lei ha ben descritto, consideri pure che se la cefalea fosse stata causata da "qualcosa di brutto" non sarebbe regredita e le caratteristiche sarebbero state diverse.
Potrebbe ritornare per controllo dal neurologo e riferire il decorso e lo stato attuale del problema.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Gentile dottor Ferrarolo la ringrazio per la sua cortese risposta. Ho già fatto la seconda visita qualche giorno fa e spiegato l"evolversi che le ho riferito al mio neurologo. Lui conferma la sua diagnosi. Quello che non le ho detto dottore è che io ho una cervicale abbastanza compromessa da un colpo di frusta a causa di un incidente avvenuto 25 anni fa. Ho 2 ernie cervicali che fino ad ora non mi hanno dato nessun tipo di problema se non un po' di indolenzimento. Da qualche tempo ho diverse contratture alle scapole, rigidità del collo e scricchiolii al movimento. È possibile che questi dolori e questi pizzichi siano dovuti da questo? Faccio un lavoro di ufficio sedentario che mi porta a stare molto seduta e già di mio ho una postura sbagliata. Ma fino a qualche mese fa tutti questi dolori alla testa non li avevo mai avuti.
Grazie mille di tutto.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

una componente cervicale potrebbe giocare da fattore favorente, almeno teoricamente. Le ricordo che esiste anche una cefalea cervicogenica, cioè a partenza cervicale.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Buongiorno Dottor Ferrarolo,
visto che i pizzichi alla testa ancora perdurano, il mio neurologo mi ha consigliato di eseguire una RM al cranio con e senza mezzo di contrasto e Angio RM.
Esame eseguito qualche giorno fa con esito negativo su tutto.
La mia domanda è questa.. appurato ormai che la mia è cefalea muscolo tensiva dovuta ai miei problemi cervicali, mi dà gentilmente un consiglio sulla figura medica da contattare per cercare di risolvere la mia cervicalgia?
Grazie anticipatamente per la sua gentile risposta.
Un cordiale saluto.

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

in base a quanto esposto nei post precedenti mi aspettavo l'esito negativo degli esami effettuati.
Per la cervicalgia può rivolgersi ad un fisiatra.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro