Utente 478XXX
Il primo trauma emisfero destro con fuori uscita di sangue, chiusura con punti di sutura, coma ma non c'è stato nessun aiuto nel recupero, infatti il soggetto è diventato molto nervoso. Il secondo emisfero sinistro perdita di equilibrio, parola e memoria ma è riuscito a recuperare, tranne un po' di memoria, è depresso ed ancora più nervoso, scatti di rabbia, sbalzi d umore soprattutto se ha mal di testa. Preciso che i due traumi sono stati per aggressione. C'è un danno alla personalità? Ci sono cure? A chi bisogna affidarsi?

[#1]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
FRATTAMAGGIORE (NA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,
da quanto riferisce posso arguire che l'espressione "trauma emisfero" si riferisca al risultato di indagini quali TAC o RM che abbiamo evidenziato un quadro di contusione cerebrale. In merito al suo quesito, posso dirle che i traumi cranici a carattere contusivo che si ripetono nel tempo, come avviene ad esempio nei pugili o nei giocatori di sport a carattere "estremo", purtroppo predispongono allo sviluppo postumo di encefalopatie, in cui il carattere clinico dominante può essere costituito da disturbi parkinsoniani oppure da deterioramento cognitivo. Maggiori dettagli li potrà trovare nel mio articolo su questo portale, di cui le accludo il link.
Cordialmente
https://www.medicitalia.it/salute/neurologia/203-trauma-cranico.html
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it