Utente
Salve, sono una ragazza di 28 anni. Da qualche mese sto riscontrando un problema molto fastidioso che mi causa disagi continui. Non so se dipenda dallo spostamento degli occhi, ma avverto come uno spostamento dell'immagine che vibra e mi causa vertigini. Mentre avverto questo fastidio sento un peso al livello della testa, ed ho notato che il fastidio aumenta quando soffro di emicrania (tendo ad avere mal di testa frequentemente). Ma in generale, in qualsiasi momento della giornata, ho questa sensazione, che sembra aumentare a seconda delle condizioni di luce, causandomi ansia e confusione. La sensazione è come prendere prendere una pallonata in testa, mentre l'immagine vibra per qualche secondo ma in modo ripetitivo e si creano come degli spostamenti (non so se descriverle come piccole scosse) a livello degli occhi e della fronte. Un mese fa per questo motivo ho fatto una visita oculistica con fondo oculare, con il risultato di una vista quasi perfetta e nessun problema nella pressione dell'occhio. Per quanto riguarda le analisi del sangue generali tutto è risultato nella norma a eccezione di una lieve carenza di ferro che però ho sempre avuto e del colesterolo lievemente alto (considerando che sono alta 1, 50 e peso 37 chili), ma mi è stato detto che devo fare attenzione all'alimentazione, anche la tiroide è a posto.
Che tipo di visite dovrei fare? e cosa potrebbe essere?
purtroppo questa sensazione mi ha scatenato vari episodi di ansia, dal momento che mi si presenta anche camminando per strada.
Vi ringrazio

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Ragazza,

già l'esito negativo della visita oculistica è rassicurante.
Per completare l'iter diagnostico è indicata una visita neurologica ed eventuali esami strumentali qualora il collega li dovesse considerare utili ai fini diagnostici, per es. una RM encefalica.
Cosa potrebbe essere non è possibile stabilirlo a distanza.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro