Utente 290XXX
buongiorno sono una donna di 41 anni in forte sovrappeso a seguito di soventi cadurte e perdita dell'equilibrio con stanchezza eccessiva e difficoltà di concentrazione e annebbiamento della vista nonchè di parestesie migranti ho eseguito molti esami tr ai quali due elettromiografie che evidenziano un quadro di polineuropatia mista assono mielinica degli arti inferiori fatta risonanza magnetica con risultato Esame eseguito con apparecchiatura a 1, 5 T.


Nelle immagini pesate in diffusione non si osservano alterazioni del segnale da riferire a lesioni
ischemiche di recente insorgenza
In ambito encefalico si osservano puntiformi iperintensità di segnale aspecifiche prevalenti in sede
cortico-sottocorticale in regione frontale bilateralmente da riferire a piccole aree di gliosi su base
vascolare
Piccola alterazione di segnale analoga appare visibile in sede paratrigonale

Nella sequenza GRE T2 pesata non si riconoscono petecchie emosideriniche in sede cortico-
sottocorticale.

Si osserva ipertrofia dei turbinati medi ed inferiori con ispessimento mucoso nei seni mascellari
bilateralmente
Si osserva asimmetria per arterie vertebrali con prevalenza di quella di destra
Le tonsille cerebellari risultano in sede
I reperti sopradescritti necessitano di una stretta correlazione c la clinica e l'anamnesi
eseguito elettroencefalogramma che mi da "Esito neila norma" potrebbe essere Sclerosi multipla?

[#1]  
Dr. Marco Aguggia

20% attività
16% attualità
0% socialità
TORINO (TO)
ASTI (AT)
NOVI LIGURE (AL)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Buongiorno,
Il referto dalla RM e i dati clinici che Lei invia non sono assolutamente indicativi di una sclerosi multipla.
Una diagnosi di polineuropatia assono-mielinica, come a Lei formulata, giustifica ampiamente i sintomi che Lei accusa.
Cordiali saluti
Dr. MARCO AGUGGIA