Utente 331XXX
Buonasera.
ho 26 anni e a causa di stanchezza e affaticamento ho eseguito diversi esami.

Il referto più rilevante è stato quello della rm del tronco encefalico il quale evidenzia un adenoipofisi nei limiti alti della norma e una cisti della ghiandola pineale.
Cosa consigliate al riguardo?

(Ho avuto 2 gravidanze e non ho allattato su consiglio del mio ginecologo per evitare un ingrossamento dell'adenoma ipofisario)
Inoltre da un bel po' di tempo ho un dolore/fastidio in una zona laterale della coscia destra, alle volte davvero insopportabile.
potrebbe, secondo la vostra esperienza, essere un fattore neurologico?

Grazie in anticipo.

[#1]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
FRATTAMAGGIORE (NA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Paziente,
la sua richiesta è formulata in maniera alquanto vaga e non consente pertanto di fornire una risposta esaustiva. Una cisti della ghiandola pineale è un reperto molto frequente ed è spesso un reperto accidentale a seguito di una Risonanza eseguita per altri motivi. Però occorrerebbe conoscerne le dimensioni e qual è il rapporto con le strutture adiacenti. Bisogna poi sottoporre il soggetto ad esame clinico per verificare che non esistano segni clinici in relazione ad un effetto compressivo esercitato dalla cisti della pineale.
Per ultimo, la sensazione di dolore all'arto inferiore deve essere meglio specificata ed anche in questo caso occorre valutare il quadro neurologico, per escludere che sia in atto una radicolopatia da compressione.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it