Utente 383XXX
Buongiorno, la mia ragazza (24 anni, normopeso) a seguito di 2 forti episodi di vertigini 8 mesi fa si è recata al pronto sccorso: dopo la somministrazione di antiemetico in vena la crisi si era fermata.
Visita otorino negativa, visita neurologica negativa, visita angiologica negativa.
Le era però stato suggerito di fare la videonigstamogrfia con stimolazione termica nelle orecchie.
Risulta tutto nella norma tranne "Generici e aspecifici segni di sofferenza delle vie vestibolari centrali sopranucleari".
Cosa significa?
Potrebbe essere una grave malattia neurologica?

Da giugno non ha più avuto crisi se non episodi lievi in contemporanea ad emicrania o torcicollo.
L'otorino ha consigliato risonanza magetica celebrale se i sintomi persistono.
Può essere grave?


Grazie.
Cordiali saluti

[#1]  
Dr.ssa Roberta Ravenni

20% attività
16% attualità
8% socialità
ROVIGO (RO)
PADOVA (PD)
COPPARO (FE)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
Buongiorno, il referto di per se non significa nulla. La sofferenza delle vie centrali vestibolari o c’è non c’è. La cosa fondamentale è che tutti gli accertamenti siano risultati negativi e che la paziente abbia una clinica silente. Consiglio comunque esecuzione dei potenziali evocati acustici del tronco encefalico ( BAEPs o BAER) ed una successiva rivalutazione clinica neurologica.
Cordialità
Dr.ssa Roberta Ravenni
Specialista In Neurologia
Specialista in Neurofisiologia Clinica
Master II Livello Disordini del Movimento

[#2] dopo  
Utente 383XXX

Buonasera, la ringrazio per la risposta. Ha effettuato RM del cervello e tronco encefalico e angio RM del distretto vascolare intracranico e risulta tutto nella norma.
serviranno altri esami?

Grazie

[#3]  
Dr.ssa Roberta Ravenni

20% attività
16% attualità
8% socialità
ROVIGO (RO)
PADOVA (PD)
COPPARO (FE)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
Direi di no a parte i potenziali evocati del tronco encefalico
Cordialità
Dr.ssa Roberta Ravenni
Specialista In Neurologia
Specialista in Neurofisiologia Clinica
Master II Livello Disordini del Movimento