Utente 582XXX
Salve, ho iniziato a riscontrare dei problemi all'età di 16 anni (2016) avvertendo dei capogiri con una durata breve ma intensa, dopodiché non ho mai più avuto problemi fino a fine 2019 quando questi attacchi hanno iniziato a manifestarsi spesso con sintomi peggiori (giramenti di testa come se fossi ubriaca, sguardi fissi nel vuoto, perdita di concentrazione e a volte mi incanto e non capisco cosa sto facendo e dove sono, come se non riuscissi a ragionare e capire quello che sto facendo anche nei movimenti).

Ormai ci convivo da un pó di mesi e inizialmente duravano poco questi attacchi, ora ci convivo da quando mi sveglio al mattino a quando vado a dormire.

Questo pomeriggio ha iniziato a girarmi la testa mentre stavo dormendo e quando ho aperto gli occhi non riuscivo a capire nulla.

Venerdì 31 gennaio ho fatto la mia prima visita neurologica ma la risposta è stata: "non lo so, non mi sembra che ci siano problemi neurologici ma ti prenoto un elettroencefalogramma".

Vorrei capire e vorrei sapere cosa potrebbero essere questi sintomi e come faccio a cercare di farli passare perché è veramente brutto e pesante conviverci.


Grazie.

[#1]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Paziente,
concordo pienamente con l'indirizzo assunto dal neurologo cui si è rivolta di farle eseguire un elettroencefalogramma, per escludere che le manifestazioni riportate durante il sonno non abbiano una natura epilettica. Se l'indagine fosse del tutto negativa, allora è opportuno consultare anche un otorino, per la valutazione funzionale del sistema labirintico.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it