Utente
Salve.
Sono un ragazzo di 31 anni.
Da qualche anno soffro di una meralgia paraestesica in territorio femoro-cutaneo laterale sinistro (Malattia di Roth) diagnosticato tramite visite neurologiche ed una elettromiografia.
Da alcuni anni assumo a cicli neurotrofici ed integratori a base di vitamine B ed acido alfalipoico.
Dopo lunghe camminate e l'intensificarsi del problema il neurofisiatra mi ha prescritto un'ecografia inguinale per studiare il nervo.
Nel frattempo ho continuato ad assumere gli integratori, nonchè una crema (Algonerv) per il fastidio vicino al ginocchio dovuto al nervo femorale e su quest'ultimo applicavo un cerotto medicato a base di Lidocaina per accusare meno il bruciore.

Dall'esame ecografico è emerso quanto segue:...il nervo femoro-cutaneo si presenta lievemente ispessito rispetto al controlaterale (2 mm vs 1, 4) a livello del suo passaggio in corrispondenza del canale inguinale.
A livello del III prossimale del canale inguinale è presente minuta erniazione adiposa, riducibile (e visualizzabile dopo intensa manovra di valsalva), delle dimensioni massime di circa 10 mm, non anse impegnate a tale livello.
Linfonodo inguinale ovalare con caratteristiche di reattività minimamente ingrandito con asse lungo di circa 11 mm.

La mia domanda è: il problema al nervo femorale può essere correlato a questa piccola ernia adiposa?
E specialmente quest'ultima è da considerarsi grave, da operare?

Grazie mille.
Cordiali Saluti.
Manuel

[#1]  
Dr. Alberto Grasso

28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2017
Gentile Utente ,
la sintomatologia da Lei descritta ed i rimedi farmacologici in atto sono corretti.
La piccola massa adiposa potrebbe giustificare il tutto.Sarebbe consigliabile una attenta valutazione chirurgica per valutare l'eventualità di rimozione chirurgica della stessa , intervento ritengo minimamente invasivo e che potrebbe dare un beneficio.
Saluti
Prof.Alberto Grasso