Utente
Salve, scrivo perché sono afflitta da sempre da un problema che mi rende la vita abbastanza umiliante...a volte penso di essere semplicemente stupida...sono talmente distratta che, nonostante mi riprometta continuamente di fare attenzione, non c'è un giorno nella mia vita in cui non abbia rotto qualcosa, dimenticato qualcosa di importante o fatto un qualunque danno...ho difficoltà anche a seguire un film o il discorso di una persona, anche se mi interessa, mi ritrovo dopo qualche minuto a rendermi conto di essermi persa dopo le prime due parole...l'unico sistema per riuscire ad imparare qualcosa per me solitamente è leggere cose scritte perché ho la possibilità di leggere e rileggere.
Sono così patologicamente imbranata che comincio a ritenermi potenzialmente pericolosa per me stessa e per gli altri, ho avuto finora tre incidenti in macchina e sempre causati dalla mia distrazione...ho moltissima difficoltà ad imparare cose nuove perché dimentico quello che apprendo un secondo dopo.
Mi chiedo se possa essere collegato a una specie di forma di Alzheimer precoce (ho 28anni) o ad un qualunque problema neurologico...o se semplicemente, non so, ho un basso quoziente intellettivo...mi piacerebbe pensare che il problema di base sia psicologico ma mi pare evidente che non è così, sono stanca di essere una portatrice di danno costante

[#1]  
Dr. Daniele Orsucci

24% attività
8% attualità
8% socialità
LUCCA (LU)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2020
Senz'altro non è Alzheimer né un deficit intellettivo. Forse uno psicologo specializzato potrebbe aiutarla magari nel trovare delle strategie comportamentali per superare queste difficoltà.
Dott. Daniele Orsucci
Neurologo - Esperto Elaborazione Diete
Disponibile per visite on-line (orsuccid@gmail.com)