Utente
Salve, le spiego subito il mio problema.

Due anni fa nel mese di giugno il giorno dopo essere stata a mare ho accusato dolore all’orecchio destro, lo sentivo come tappato, il giorno dopo ho avuto nausea, vomito e forti vertigini e dopo vari controlli dal medico ho scoperto di avere la labirintite che tutt’ora mi ha lasciato un acufene con una leggera perdita dell’udito.

L’otorino mi ha consigliato così di fare una risonanza magnetica all’encefalo, da questa risonanza sono state trovate delle piccolissime placche bianche.
Da quel giorno ci sono state moltissime visite dal neurologo che mi ha detto che si poteva trattare di sclerosi multipla e che le placche erano recenti.

Premetto che non ho mai avuto sintomi che potrebbero pensare alla sclerosi, ma il neurologo mi ha comunque fatto fare una risonanza con mezzo di contrasto sia all’encefalo (dove sono state riscontrate queste piccole placche) e al midollo dove invece era tutto ok.
È stato poi eseguita una rachicentesi e non c’era nulla di anomalo.

Il neurologo, dopo essersi consultato con un altro specialista, ha così escluso la sclerosi multipla ma mi ha comunque consigliato di ripetere la risonanza a distanza di tempo che non ho ancora potuto fare a causa del corona virus.

Le mie domande sono due.

1- queste piccole placche possono essere state formate a causa della labirintite?

2- la presenza di queste placche vuol dire che si avrà per forza la sclerosi multipla o possono essersi formate per altre motivi ed essere innocue?

Il neurologo mi ha detto di stare tranquilla ma essendo una persona molto ansiosa ci penso spesso e sono preoccupata.

Spero possa darmi una risposta alle mie domande.
Grazie in anticipo

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Ragazza,

si tranquillizzi, infatti dalla Sua storia non è possibile fare diagnosi di SM.
Rispondo alle Sue domande.
1. No.
2. Possono anche essere innocue.
Condivido assolutamente quanto Le ha detto il neurologo riguardo il controllo RM.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro