Utente
Buonasera, ho 27 anni e sei anni fa ebbi una neurite retrobulbare all occhio sinistro che mi impedì di vedere correttamente per qualche tempo, feci tre voli di cortisone (quando già stavo riacquistando la vista) e dopo tre settimane tutto passó E riacquistai 10/10.Dalla risonanza all inizio negativa, dopo un anno Si notó una piccola macchia che prendeva contrasto...mi dissero che si trattava si sclero multipla rr ma non avendo mai avuto altri sintomi decisi di non fare alcuna cura di interferone...durante questi sei anni non ho avvertito nessuno degli svariati sintomi che la malattia dà...ma a Novebre di quest’anno, dopo un forte stress psicolocogico cominciai ad avvertire un leggero dolore oculare al movimento All occhio destro ma senza avere problemi alla vista...solo nell’arco di una settimana la vista caló leggermente dandomi una visione come se avessi una luce fastidiosa davanti l occhio...nel caso della prima neurite ricordo che mi svegliaicon uno scotoma nero al centro del campo visivo.
Cmq andai dall ottico che mi disse che l’occhio in questione era astigmatico...è solo dopo il capo del visus avremmo potuto cominciare a fare il cortisone...faci tre boli la luce fastidiosa scompari (ricordo che in questo caso Non persi la vista era solo un fastidio) ma rimanettero dello leggeri disturbi di luce sopratutto nei contorni degli oggetti...adesso dopo cinque mesi avvertì un dolore al movimento all occhio destro che scomparve del tutto in due giorni avndo l occhio rosso è gonfio pensammo fosse freddo...quello che mi preoccupa è che nel occhio destro quello in questione dove ebbi il calo del visus recentemente noto un disturbo come se vedessi i contorni degli oggetti luminescenti ma senza alcun dolore...questo problema è iniziato 4 giorni fa...potrebbe essere di nuovo neurite così lenta e senza dolore nel manifestarsi...dopo cinque mesi avendo fatto il cortisone?

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

mi pare che sia passato del tempo dall’ultima RM encefalica, il consiglio che Le posso dare è di ripetere l’esame almeno per un controllo.
Sarebbe indicato effettuare la RM encefalica (anche con particolare studio delle vie ottiche) e midollare con mezzo di contrasto.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Grazie lo faró è possibile una neurite senza dolori e senza concreti abbassamenti di vista?

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

è molto improbabile ma considerata la Sua storia passata un controllo RM è certamente indicato.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro