Utente
Sono un ragazzo di 25 anni, 180 cm x 60 kg.


Il 20 maggio inizio ad avvertire dei sintomi strani (sono ipocondriaco) punture di spillo sotto al piede sinistro e formicolio quasi costante (in realtà ricordo di averlo avuto per buona parte della giornata, tranne la notte e da disteso a letto).

Il giorno dopo tale fastidio passa all'altro piede, il giorno successivo alla mano, poi all'avambraccio, poi alla mano sinistra (solo dorso e alcune dita) e poi alla mano destra (solo alcune dita).
Li ho avuti fino a ieri, e sembrano (speriamo) cessati.
Stamattina però ho avuto un brusco abbassamento della vista periferica (la vedevo ondulata) poi ho ripreso la vista normale dopo 5 -6 minuti, mi è successo già qualche settimana fa e circa 2, 3 e 5 anni fa.
C'è da dire che stamane avevo la pressione 110/60, a dire del medico bassina.
Inoltre ho avuto pollachiuria per qualche giorno.


Ho paura che questi sintomi siano della sclerosi multipla e sto andando in panico totale, la notte dormo poco e sto soffrendo.


Cosa mi consiglia?
Se fosse la SM i sintomi permarrebbero per più tempo o si risolverebbero da soli senza terapie?
Aiutatemi vi prego.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Ragazzo,

una sintomatologia discontinua e generalizzata non farebbe pensare la SM. Anche il disturbo della vista di brevissima durata, pochi minuti, non è un sintomo da neurite ottica che presenta ben altra sintomatologia.
Come impressione generale ritengo poco probabile la Sua ipotesi, tuttavia se vuole tranquillizzarsi effettui una visita neurologica.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Dottore, torno a scriverle in quanto , da quando mi ha detto che il sintomo deve essere localizzato, lo stesso si è spostato all'avambraccio destro e al mignolo/anulare. Praticamente il formicolio/ intorpidimento non è mai costante, ma è come se mi venisse quando faccio uno sforzo al braccio destro e a volte quando il braccio è piegato. Alcune volte , quando alzo un peso è come se mi facessero male le dita.
Ci sono giorni in cui lo avverto poche volte e giorni in cui il formicolio è più presente.
A volte avverto anche dolore al polso . Ad esempio ho eseguito dei lavori in casa e il formicolio durante i lavori non era presente, ma è come se arrivasse in fase di recupero.
Riferii al medico curante i primi sintomi e mi disse che praticamente potrebbe essere la pressione bassa e che sono sintomi che non destano preoccupazioni, dovuti anche al fatto che sto seduto 8 ore davanti al pc. Gli chiesi di una visita neurologica e mi disse che non era opportuna.

Cosa pensa lei di questi ulteriori sintomi? Grazie mille :(

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Ragazzo,

in ogni caso sono sintomi discontinui e pertanto non indicativi di SM.
Possibile una compressione del nervo all'arto interessato, nulla di grave in ogni caso e soltanto come pura ipotesi a distanza.
Se il disturbo persiste può effettuare un’EMG.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Dottore grazie per la risposta, ma in ogni caso i sintomi sono iniziati dai piedi per poi spostarsi. Potrebbe essere anche un problema relativo allo schiacciamento di qualche vertebra o posturale?
Perché è da una settimana che il formicolio si è interessato al braccio destro, mentre prima migrava. Inoltre anche la pollachiuria ce l'ho in modo non continuativo, ma mi capita alcune volte a settimana. Ho paura possano essere sintomi parossistici.

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Ragazzo,

spesso i sintomi migranti riconoscono un’origine ansiosa.
Non vedo motivi di preoccupazione.
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
Dottore , ho avuto una tiroidite in marzo , che mi ha causato anche extrasistoli ( persistenti ancora), potrebbe essere collegato? Mi scusi per tutte le domande, ma come ha capito, sono molto ipocondriaco e ansioso.

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Che tipo di tiroidite?
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente
Praticamente effettuati analisi sangue ( TSH,ft4 , FT3 , anticorpi antitireoglobulina e antiperossidasi, sodio e potassio) l'unico valore sballato fu quello degli anticorpi antitireoglobulina e il cardiologo mi disse che probabilmente le extrasistoli erano dovute ad una tiroidite autoimmune. Non mi disse altro. Ma se avessi qualche malattia importante si vedrebbe già da qualche valore sballato nell'emocromo?

[#9]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Non penso che i sintomi riferiti siano in rapporto con la tiroidite.
Dr. Antonio Ferraloro