Utente
Salve mi piacerebbe avere un consulto riguardo un problema che ahimè porto dietro da tempo.

Soffro di mal di testa, da neurologo e medico di base dichiarato come emicrania.
Il dolore in genere è localizzato a sinistra, pulsante e aumenta con lo sforzo.
Negli ultimi mesi però sembra che il classico dolore è preceduto (in genere il giorno prima) da una tensione e leggero dolore generalizzato nella fronte e negli occhi, a volte anche un leggero senso di vertigine.
Ieri mi è comparso addirittura alle 2 di notte mentre dormivo e stamattina ho dovuto prendere un antidolorifico, il dolore è scomparso dopo un paio d'ore.

Rispetto ai primi tempi quindi si è aggiunta questa caratteristica.
La frequenza degli episodi è rimasta pressoché invariata (una volta ogni 1 o 2 settimane ma ho avuto anche un periodo di un paio di mesi in cui non ho avuto più problemi).

Sono un tipo abbastanza ansioso e mi preoccupo facilmente, secondo Lei potrebbe essere qualcosa di importante?
Il neurologo e il medico di base dissero che la risonanza non era urgente ma a questo punto sarebbe il caso di farla?
Grazie in anticipo.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Ragazzo,

la diagnosi di emicrania fatta dal neurologo è compatibile con la sintomatologia riferita dell'attacco acuto.
Probabilmente negli ultimi tempi si è instaurata anche una cefalea tensiva che anticipa di qualche giorno o ore l’attacco emicranico vero e proprio, almeno questa è l’impressione che si ricava a distanza.
Riferisca questo cambiamento al neurologo che La segue e chieda se ritiene opportuno iniziare una terapia di prevenzione considerati i periodi in cui la frequenza è settimanale.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Bene grazie. Appena sarà di nuovo reperibile lo farò presente al neurologo. Secondo Lei è necessaria una risonanza o si può stare tranquilli?

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Ragazzo,

con tutti i limiti del consulto a distanza sembrerebbe un’emicrania, pertanto non sarebbe necessaria una RM ma questo lo deciderà il neurologo.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Perfetto La ringrazio molto. Un'ultima cosa... Anche se prevalentemente ho dolore a sinistra, è possibile che l'emicrania a volte comprenda il lato opposto (quello destro)?

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Certamente, l’emicrania può manifestarsi sia a destra che a sinistra, Le dirò di più, non sono rari i casi in cui un attacco incomincia da un lato e finisce dall'altro.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
Infatti... A volte mi capita anche quello.
Grazie mille, gentilissimo!

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Di nulla.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro