Utente
Salve Dottore, la mia è una storia un po' lunga ma spero possiate aiutarmi.

Nell'adolescenza sporadicamente avevo attacchi con: tachicardia, forti sbalzi di temperatura, formicolii braccio e mano sinistra, allucinazioni visive e uditive (rimanevo cosciente) e vomito.
L'attacco durava 1minuto e questi sintomi erano tutti in contemporanea.
Andai da un medico di famiglia che mi fece fare l'elettroencefalogramma con questo esito:
"Descrizione: alfa discontinua, irregolare, simmetrica, postrolandica diffusamente mal modulata mista ad attività rapide ubiquitarie.
Beta fronto-temporale.
Prove attivatrici con scarsi effetti.

Conclusione: disregolazione diffusa dell'attività elettrica cerebrale.
"
Il medico non lo prese in considerazione dicendo che ero in fase di crescita e ipotizzando una "nevrosi ansiosa".

Mi rivolsi ad un altro medico, che con viso preoccupato mi disse di ripetere l'esame non spiegandomi nulla.
(non l ho ripetuto)
Io sono cresciuta e ogni tanto continuavo ad avere quell'attacco fino ai 21 anni.
Dai 21 ai 28 anni non ebbi più quell'attacco ma iniziai a soffrire di forti mal di testa, dolore all'occhio destro (sia all'interno che all'esterno) e vari disturbi... finché un giorno mi rivenne l'attacco, lo stesso identico attacco di quando ero piccola, con gli stessi sintomi, anzi peggiorati!! Sia di durata che d'intensità.

Andai dal medico di famiglia che mi disse, che secondo lui, soffro di emicrania con aura e vari tipi di cefalee dandomi una cura (senza farmi fare nessun esame).
Io sto facendo questa cura ma voglio andare da un neurologo perché voglio approfondire...
Ora vorrei sapere da voi, in parole semplici cosa c'era scritto in quella risposta dell'elettroencefalogramma??
Che cosa sarebbe la nevrosi ansiosa??

Può essere che ho una forma leggera di epilessia - crisi focali semplici?
(L ho letto su internet)
Potrebbe trattarsi davvero di una emicrania con aura o sono attacchi di panico?

Ho tanti dubbi.
Non so cosa pensare.
Per favore rispondetemi.
Grazie.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

innanzitutto il referto eeg di anni fa è aspecifico, non indica nulla di particolare. La nevrosi ansiosa è una forma di ansia.
L’ipotesi dell’emicrania con aura è possibile ma resta solo un’ipotesi.
Concordo con Lei sulla necessità di una visita neurologica, eventuali esami diagnostici li richiederà il collega se lo riterrà opportuno, per es. EEG, RM encefalica.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro