Utente
Buongiorno, ho38 anni, 2 figli, una bella famiglia.
Una vita passata in salute e tranquillità (se non per un tumore di mia madre qualche anno fa che mi ha molto segnata ma dal quale è guarita).
Da 2 o 3 anni soffro di sindrome ansiosa dopo episodio di infezione da EBV, con ipocondria, che mi hanno portato in quel momento a numerose valutazioni cardiologiche, tutte nella norma.
Dalla fine di aprile ho avuto alcuni episodi di vertigini soggettive che mi hanno spinto ad andare da un neurologo.
Esame neurologico: perfetto.
Mi consiglia comunque, per togliere ogni timore, RM encefalo e cervicale.
Mi prescrive Laroxyl gocce alla serapartendo con 3 e arrivano a 8).
Io non l'ho mai preso... Perché vivo nel terrore degli effetti collaterali dei farmaci...
Prendo solo poche gocce (tipo 5 o 6) di Lorazepam al bisogno.
Posso stare mesi senza prenderne e poi in alcuni periodi in maniera più frequente.

Ho fatto visita ORL per le vertigini e mi ha fatto manovra liberatoria.
Sto meglio ma cerco sempre di evitare movimenti bruschi.
Mi sono sottoposta ad RM: perfetta.
A metà aprile ho donato il sangue e anche le analisi erano ok.

Ma io non mi sento bene.
E non so se dipende dal mio corpo o dalla mia mente.
Sto attraversando un altro periodo difficile per la salute di mio padre è vero... Ma mi sento spesso il braccio sinistro più debole... Riesco a farci tutto ma "a sensazione"lo percepisco in maniera diversa.
Anche la gamba sinistra.
Mi alzo la mattina con mal di schiena, mal di collo... Vorrei fare del movimento, anche per scaricare un po' di tensione... Ma non lo faccio... Perché mi spaventa anche quello.
Ho paura di avere di nuovo vertigini, mal di collo forte... Vivo bloccata in un limbo.
A volte quando mi siedo a tavola o sul divano per guardare un po' di TV ho tipo delle vertigini, e a volte quando sono a letto mi roscuoto nel momento in cui sto per abbandonarmi al sonno.
Vivo sempre nel terrore di morire o di avere una grave malattia (SM, SLA, ecc... ) .
Non so più cosa fare e sono in cerca di un aiuto, di un consiglio...
Grazie.

Ps: ci sono carenze che possono portare a questa sintomatologia?

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora,

probabilmente non ha nulla d’importante anche considerato l’esito negativo degli esami diagnostici finora effettuati.
La componente psichica potrebbe avere un ruolo determinante, infatti la paura di gravi malattie neurologiche non supportate da evidenze cliniche e strumentali o laboratoristiche fa sospettare fortemente questa componente mentale.
Tuttavia, per una Sua maggiore tranquillità, effettui una visita neurologica che potrebbe servire a rasserenarLa.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottore per la sua celere risposta.
La visita neurologica l'ho fatta lo scorso 8 maggio e ha dato tutti esiti negativi.

Esternai alla dottoressa la mia paura di malattie come la SM ma lei, visitandomi, mi fece notare che non avevo alcun sintomo che potesse farmi pensare ad una malattia di quel tipo. Soprattutto per una mia tranquillità (e per controllare lo stato del collo) mi consigliò una RM da fare con calma ma io l'ho fatta 10 giorni fa ed anche quella ha dato tutti esiti negativi.

Il laroxyl, consigliatomi dalla neurologa, però non l'ho mai preso.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Una terapia però sarebbe opportuno praticarla.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Intende per i miei problemi di ansia?

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Esattamente in quanto con buone probabilità il Suo problema potrebbe essere di origine ansiosa.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro