Utente
Salve, sono una ragazza di 19 anni e ho un problema che mi porto dietro da un pò di tempo. Dunque, tutto è iniziato i primi di gennaio; sono caduta in casa e mi sono fatta un taglio nella palpebra dell'occhio sinistro, in cui mi sono successivamente stati dati 3 punti di sutura. Dopo una ventina di giorni ho iniziato ad accusare dei leggeri mal di testa alla tempia sx e sopra l'occhio. Questo dolore spesso si espandeva anche al lato dx con conseguente pesantezza agli occhi, è un dolore a volte quasi impercettibile che va e viene. Sono quindi andata dal mio medico di famiglia che mi ha dato da prendere un'analgesico per qualche giorno. Il dolore poi dopo qualche tempo è passato. A metà febbraio ho fatto delle analisi del sangue e delle urine per un semplice controllo, (richieste da me) e apparte la presenza di ossalati di calcio nelle urine ed eosinofili leggermente più alti, il resto era tutto apposto. Sono una persona abbastanza ansiosa e quest'ultimo periodo l'ho passato male, in quanto ho avuto continui acciacchi, uno dietro l'altro. Mi era venuto male al fianco dx che dopo una visita dal medico di base, il quale non ha trovato nulla è passato. Dopodichè il raffreddore con conseguente dolore alle orecchie. Sono andata dall'otorino il quale mi ha confermato la sola presenza di un pò di catarro e mi ha somministrato uno spray nasale: dopo 3 giorni passate le orecchie. Ora la situazione è questa: il raffreddore che persite da un mesetto non mi è ancora passato, soffio spesso il naso, ho starnuti e a volte tosse secca e ogni tanto mi torna quel leggero mal di testa. Ripeto di essere molto ansiosa, forse quasi ipocondriaca quindi penso sempre al peggio (mia madre è sempre stata ed è ancora parecchio ansiosa, quindi sono cresciuta assorbendo la sua tensione!). Mi sono accorta tra l’altro che quando avevo i dolori allo stomaco e successivamente alle orecchie, la testa era completamente passata, quasi come gli altri problemi avessero preso il suo posto. Ultimamente sono anche molto stressata, ho perennemente i muscoli delle spalle e del collo contratti. Cosa potrei fare? Come ultima cosa volevo anche informarla che soffro di malocclusione mandibolare, seconda classe scheletrica, questo potrebbe centrare con il mal di testa? Ringrazio in anticipo per le risposte. Distinti Saluti.

Ps:Mi scusi volevo aggiungere una cosa, che magari non è importante ma per sicurezza specifico. In questo ultimo periodo, da gennaio esattamente, svolgo una vita molto sedentaria, ho mollato l'università per vari motivi, non ho ancora trovato un lavoro e la mia vita sociale non è molto attiva, esco poco con le amiche (la quale sono tutte fidanzate) e quindi passo molto tempo in casa. Questo mi da modo di pensare molto e fare caso ad ogni minimo sintomo io abbia, documentandomi poi su internet arrivando a volte a farmi delle autodiagnosi preoccupanti!(penso sempre di avere qualcosa di grave, più ci penso e più mi aumentano i dolori.) Preciso infatti che quando invece esco o comunque sono in compagnia sto perfettamente bene e non accuso nessun problema!

[#1]  
Dr. Rosario Vecchio

52% attività
0% attualità
20% socialità
SIRACUSA (SR)
AUGUSTA (SR)
FLORIDIA (SR)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

dalla sua lunga disamina emerge un'attenzione esagerata nei confronti di qualsiasi piccolo "sintomo" fisico. Cerchi di tranquillizzarsi sui malanni fisici, inizi a coltivare di più i propri interessi, si inserisca di più nel sociale (come vede tutto passa appena sta in compagnia)e pratichi uno sport che Le piaccia e sono sicuro che tutto passerà.
Mi faccia sapere

Cordiali saluti e auguri

cordiali saluti

Dr. Rosario Vecchio

[#2] dopo  
Utente
Gentile dottore, la ringrazio per la rapida risposta. Quindi data la sintomatologia lei esclude possa trattarsi di qualcosa di grave? Mi scuso per le continue domande ma ho passato davvero un brutto periodo a causa di questa mia ossessione. Comunque prenderò atto dei suoi consigli e le farò sapere. Distinti saluti.