Utente
Buongiorno
Da circa 3 giorni presento miochimia palpebrale sinistra, che si presenta a intermittenza.
Non sono nemmeno certa se sia miochimia o fascicolazione, io soffro da ormai 3 anni di scosse, fascicolazioni per tutto il corpo, anche sul viso.
Da nni faccio visite neurologiche e rmn annuali negative.
Volevo chiedere se questa condizione di miochimia, e in generale la mia condizione di muscoli fascicolanti possa essere spia di qualcosa di più serio, come il parkinson (non immediatamente, ma che magari sia una.
Specie di segno molto precoce di un qualcosa che potrebbe presentarsi fra 20/30 anni).
Ringrazio anticipatamente per la disponibilità

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora,

Le dico subito che le miochimie palpebrali riconoscono ansia e stress come fattore scatenante.
Riguardo le presunte fascicolazioni generalizzate, non rappresentano un segno precoce di malattie che si svilupperanno in futuro.
Dopo tre anni e varie visite neurologiche con esito negativo deve stare tranquilla in quanto la sintomatologia può riconoscere una causa ansiosa o configurare quella condizione definita "sindrome delle fascicolazioni benigne".

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Gentilissimo dottore
La. Ringrazio anzitutto per la risposta rapidissima. In questo mese ho avuto 5 stomatiti erpetiche e per due mesi consecutivi spotting intermestruale da fallimento ovulatorio. Questo può deporre a favore del quadro di stress? In tal caso devo aspettare che la. Miochimia passi da sola?

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

certamente, lo stress generalmente in questi casi è un fattore favorente.
La stragrande maggioranza delle miochimie regrediscono spontaneamente ma possono pure persistere a lungo.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Buongiorno dottore
La miochimia ormai persiste da un mese. Alcuni giorni è meno accentuata, altri la palpebra fascicola continuamente. Ho notato che si acuisce maggiormente dopo gli starnuti. Fra qualche giorno effettuerò la solito visita neurologica di routine, ma sono davvero terrorizzata. La miochimia palpebrale può essere associata a sm? Vorrei affrontare la visita almeno con un minimo di serenità, ma ho letto. Ovunque che una miochimia che persiste per più di due settimane è un campanello d'allarme per malattie serie

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

si tranquillizzi, le miochimie palpebrali non sono un tipico sintomo di esordio di sm, faccia serenamente la visita neurologica e se vuole può farci sapere l’esito.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
Salve dottore
Ho effettuato la visita neurologica e la dottoressa ha ritenuto che non fosse nemmeno il caso di ripetere la. Rmn annuale, ma di rimandarla all'anno prossimo e ha liquidato la miochimia senza darle importanza. Vorrei chiederle un'altra cosa: a. Febbraio ho avuto una importante tosse, che è durata più di due mesi e non è regredita con nessuna terapia, ma alla fine è quasi passata da sola. In queste due settimane mi è capitato una volta di ritrovarmi del cibo del naso, e un'altra volta che mi andasse storta la saliva portandomi il classico senso di soffocamento che porta a tossire. Ora quella sensazione di fastidio alla gola è tornato e sto riprendendo a tossire. Questi episodi di disfagia non li ho comunicati alla dottoressa. Sono un pó preoccupata che possa essere un esordio di sla bulbare (a prescindere a settembre effettuerò una visita orl per indagare su questo stato di perenne infiammazione della gola). Ringrazio ancora per la disponibilità

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

concordo con la neurologa riguardo la poca importanza delle miochimie palpebrali.
Il resto della sintomatologia non mi sembra sospetto per SLA bulbare, stia tranquilla.
Bene per visita otorino.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente
Grazie mille per la risposta dottore.
Volevo disturbarla per un'ultima questione. Da anni ho una fobia fortissima dell aereo. Sono circa 4 anni che non ne prendo uno, e a breve dovrei prenderlo per la Sardegna. La mia neurologa (nonostante le avessi detto che se fossi stata anche un minimo lucida non sarei riuscita a salire sull'aereo) mi ha prescritto tavor or lorazepam, 10 minuti prima del volo. L'ho provato oggi a casa e non fa assolutamente alcun effetto. Mi trovo quindi a pochi giorni dalla partenza con tantissima angoscia e nessuna soluzione. Dottore lei mi può consigliare dei farmaci che siano sedativi? Dovrò essere stordita e dormiente per prendere l'aereo altrimenti non riuscirò a farcela

[#9]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

è vietato consigliare farmaci a distanza in una persona che non si conosce, ne parli col Suo medico curante, il collega potrebbe anche aumentare il dosaggio dell'ansiolitico prescritto dalla neurologa o prescrivere un altro farmaco.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente
Buonasera dottore scusi se torno a disturbarla

In vacanza mi è sembrato di urinarie molto più spesso del normale, soprattutto quando ero a mare. Fuori dall'acqua invece urina o normalmente circa ogni 3-4 ore. Da un paio di giorni invece mi sembra di avere lo stimolo di urinare praticamente sempre, cioè appena urino immediatamente torna lo stimolo, anche se poi faccio poche gocce. Sto provando a trattenerla e ci riesco, non sento l'esigenza impellente di urinare, ma. È come se avvertissi continuamente la pressione alla. Vescica. Questa sorta di pollachiuria potrebbe essere collegata ad una sm?

[#11]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

è più probabile che il problema riconosca una causa ansiosa.
In caso di sm questo disturbo potrebbe verificarsi ma in una fase avanzata della malattia.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente
Salve dottore
Ho parlato con una guardia medica e il mio medico di base e tutti concordano su una cistite. Mi è stata prescritta monuril per due sere. È andata un pó meglio, ma la sensazione di pressione vescicale, anche se minore, c'era sempre. Ora il mio medico di base mi ha detto di provare 6 giorni di ciproxin. Qualora anche il ciproxin non dovesse sortire effetto mi consiglia di rinnovare la visita neurologica? Oppure ritiene la sm altamente improbabile? La mia neurologa non mi ha mai fatto fare la rmn al midollo, quindi non so se possa aver sviluppato placche in quella zona

[#13]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

faccia prima la terapia prescritta e non si faccia prendere da ansia anticipatoria.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#14] dopo  
Utente
Gentilissimo dottore
Il fatto che abbia fatto la visita neurologica poco tempo fa (anche se è stata una visita abbastanza superficiale in cui mi è stato chiesto di camminare su punte e talloni, toccarmi il naso con le dita a occhi chiusi e aperti e non sono stati controllati i rot) assolutamente negativa , può rendere più improbabile la sm. Come causa? Purtroppo la cura non sortisce effetti e io sono veramente molto spaventata

[#15] dopo  
Utente
Desidero aggiungere che questa sensazione di costante bisogno di urinare si fa molto più presente in situazioni in cui ci presto attenzione, perché quando esco con i miei amici e in generale mi distraggo, il. Bisogno diventa lieve fino anche a scomparire e sto anche ora senza sentire lo. Stimolo

[#16]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

certamente, l’esito negativo della visita neurologica è un’ottima notizia. Anche il disturbo minzionale può avere una causa ansiosa, soprattutto per quanto Lei scrive.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro