Attivo dal 2020 al 2020
Buonasera, vi scrivo in un momento in cui sono un po'giù di morale...
Vorrei avere un vostro parere sulla mia situazione una diagnosi ancora non ha...
Circa due mesi fa mi sono accorta di aver perso la sensibilità tattile di addome sx e schiena sx.
Nei mesi precedenti avevo avuto strane sensazioni di intorpidimento e bruciore al tatto alla parte sx della pancia ma purtroppo lo attribuivo al fatto che la pelle della mia pancia si stava ritirando dopo una gravidanza (parto naturale a maggio 2019).

La settimana scorsa faccio rmn e mi trovano ben due focolai di infiammazione midollare cervicali e uno dorsale.

Stamattina neurologo che, non lo nego, mi ha messo un po'di ansia, mi riferisce che l infiammazione sembra in remissione.
Ciononostante, è da tre giorni che l insensibilità tattile si è estesa alla gamba sx.

Stamane ho fatto rachicentesi e per tre giorni flebo di cortisone.

Ho bisogno di sapere che c è speranza di non avere la sclerosi multipla, che possa essere qualcos'altro, qualcosa di risolvibile.
Non posso pensare che la mia bimba di un anno debba vivere con una mamma così...
Grazie per le risposte che mi darete...
E un grazie per il lavoro che svolgete...

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora,

ancora non ci si può sbilanciare, infatti Le hanno fatto la rachicentesi ai fini diagnostici (serve anche per impostare la terapia di base). La RM è stata effettuata con mezzo di contrasto?
In ogni caso, anche se fosse una SM, Lei ha solo sintomi sensitivi, senza deficit motori per cui potrebbe essere una forma cosiddetta benigna che Le può fare condurre una vita assolutamente normale, anche considerati i farmaci che oggi abbiamo a disposizione.
La bimba può stare tranquilla, non vivrebbe "con una mamma così" ma con una mamma normale.
Sempre che venga fatta questa diagnosi.

Cordiali saluti ed auguri
Dr. Antonio Ferraloro