Utente
Salve Dottori,

causa pregresso linfoma (anche se primitivo del mediastino) radio e chemiotrattato, per eccesso di zelo, dopo qualche episodio di pesantezza retro-oculare (lieve) ho effettuato la mia prima (avevo solo fatto RM whole body) RM encefalo senza contrasto, di mia spontanea iniziativa.


L'esito è questo:

Eseguite sezioni su piani ortogonali dello spazio con sequenza di T1 e T2 dipendenti.

Esame eseguito con apparecchiatura da 1 Tesla.

L'esame dimostra la presenza di una sfumata alterazione di segnale che interessa la sostanza bianca prospiciente il corno frontale del ventricolo laterale destro, caratterizzata da una iperintensità nella sequenza di T2 dipendente, possibile espressione di fenomeni gliotici di significato aspecifico.

Nella sequenza eseguita con tecnica di diffusione non si apprezzano alterazione della diffusività molecolare dell'acqua.

Non si osservano alterazioni del segnale del parenchina nervoso nella sequenza G.
E.
T2 pesata riconducibili a fenomeni emosiderinici.

Sono regolarmente rappresentati i grossi vasi della base cranica.



Mi è stato consigliato di ripetere l'esame tra un anno e che non c'è niente di particolare, che può essere qualcosa che mi porto dalla nascita oppure una conseguenza delle terapia.


Devo comunque stare in allarme o capita anche a persone sane?

Magari anticipo se ho degli strani segnali?
Per ora permane, anche se lieve, il senso di pesantezza retro-oculare.


Grazie in anticipo!

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

il riscontro di piccole aree di questo tipo è frequente e solitamente quando sono isolate non destano nessuna preoccupazione, soprattutto quando vengono valutate come gliotiche e aspecifiche. Corretto il consiglio di un controllo RM ad un anno.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Gentile Dr. Ferraloro,

la sua ulteriore conferma mi tranquillizza, nonostante io sia un soggetto con una tendenza ipocondriaca sono abbastanza tranquillo.

La pesantezza retro-oculare ( fatta visita oculistica ed il fondo dell'occhio è ok mi ha dato solo Cationorm per idratare perchè sto sempre davanti il Pc ) può creare l'effetto gliotico o esserci correlazione tra questo fastidio e la RM ?

Ad ogni modo si ripeterò tra un anno la RM, a breve scenderò dalle mie parti per le ferie estive e cambiando stile di vita sarò curioso di vedere se continua il fastidio oculare.


Grazie.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

sinceramente non vedo correlazioni tra i sintomi che riferisce e l'area riscontrata, almeno da quanto è possibile supporre senza visionare direttamente le immagini.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Gentile Dr. Ferraloro,

il motivo che mi ha spinto a fare la RM persiste ovvero le fitte ai bulbi oculari, pesantezza fronte e vertice, dolori alle tempie, non costantemente, non è importante ma c'è.

Ho effettuato la visita neurologica qui a Torino dove vivo ed il risultato è stato:

Laroxyl 6 gocce per 2 mesi.

Il Medico pensa sia mal di testa da ansia, decisivo è stato l'avergli detto che dormo male la notte da 4 anni ( da quando ho scoperto di avere il linfoma ).

Ho un po' di paura a prendere un antidepressivo perchè un mio amico che in passato ne ha presi parecchi ( adesso non ne prende più ) mi ha detto che prima di trovare il farmaco giusto ne ha presi di diversi e prima di trovare quello giusto con quelli sbagliati si trovava di fronte effetti collaterali.
Poi, oltre a questo, mi sento come se dovessi alterare la mia mente e me stesso. Non so che fare.


Altra domanda: ho letto nel bugiardino che Laroxyl non si prende con ipertrofia prostatica, io ho una prostatite cronica già diagnostica da urologo ( dimensione prostata regolare però ).

Grazie!

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la diagnosi che ha fatto il Collega è di cefalea tensiva in cui l'amitriptilina è uno dei farmaci più efficaci.
Anche la sintomatologia che descrive indirizza verso questa forma di cefalea.
Lasci perdere ciò che è successo ad altri, ogni soggetto è diverso. Non si faccia suggestionare perché poi è facile che un sintomo si manifesti ma solo su base psicosomatica, per suggestione.
Non ci sono controindicazioni con la prostatite.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro