Utente
Buongiorno!
Un mese fa mi è stato diagnosticato (e curato con antivirale) un herpes zoster sulla sommità della testa.
Ho terminato la cura l'8 giugno, giorno nel quale ho anche fatto un'ecografia alla testa prescittami quando, prima ancora dell'eruzione cutanea, ero andata dal mio medico poichè mi ero accorta che il linfonodo dietro l'orecchio sinistro (lato in cui si è poi manifestata l'eruzione, sebbene più in alto) era gonfio e dolente.
L'ecografia ha confermato che il linfonodo era gonfio perchè aveva reagito all'infezione e al tatto ora risulta tornato alla normalità.
Da qualche giorno, tuttavia, mi sono accorta che c'è un rigonfiamento proprio nella zona nella quale ho avuto lo sfogo vero e proprio (sommità del capo posteriore a sinistra): il mio medico mi speiga qualunque cosa al telefono con "dolore post-erpetico" e sebbene sporadicamente avverta ancora qualche "scossa" come quelle che avvertivo nel pieno dello sfogo, in realtà questo gonfiore non è dolente.
Mi chiedo quindi: può comunque essere uno strascico dell'herpes?
O val la pena approfondire con un consulto/un esame specifico?

Vi ringrazio per l'attenzione.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora,

lo zoster una volta guarito a livello cutaneo non causa "gonfiore" per cui Le consiglio di farsi visitare inizialmente dal medico curante, infatti l'ispezione e la palpazione possono essere dirimenti nella valutazione del caso. Veda cosa Le consiglia il curante.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro