Utente
Buongiorno,
Sono un ragazzo di 19 anni.
Da ormai 3 mesi presento cefalee di tipo costrittivo, ormai ogni giorno, che occasionalmente degenerano in importanti attacchi emicranici (con nausea, fotosensibilità, aura di 10 minuti prima dell'inizio dell'attacco).
Sto gestendo le cefalee con fans (ibuprofene nello specifico), ormai sono arrivato a prenderli quasi tutti giorni e temendo effetti collaterali gastrointestinali sto preventivamente assumendo anche Lucen 40mg per die (sotto consiglio di mio padre gastroenterologo).

Inoltre ho notato nelle ultime due settimane perdita di appetito, mi capita di mangiare solo un pasto vero e proprio al giorno.
Dormo circa 10 ore per notte sentendomi comunque affaticato durante la giornata.

Sto cercando di indagare le possibili cause, probabilmente a breve andrò in un centro per le cefalee.

Preannuncio che anche in passato ho sofferto di emicranie, da quando ho circa 5 anni, e ho anche fatto una risonanza magnetica per sicurezza, ma ultimamente i sintomi sono peggiorati soprattutto nella frequenza degli attacchi.

Ringrazio per l'attenzione
Michael

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Ragazzo,

Le consiglio di rivolgersi al più presto ad un neurologo esperto in cefalee o, come Lei dice, presso un centro cefalee per avere una diagnosi corretta e un’adeguata terapia di prevenzione.
Non abusi con gli antidolorifici perché possono accentuare e cronicizzare il problema potendo configurare quella condizione definita "cefalea da abuso" in cui poi si renderebbe necessario un periodo di disintossicazione presso centri specializzati.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro