Utente
Salve, ho effettuato una RM con contrasto dopo vari episodi di vertigini.
La prima risonanza la feci 10 anni fa e la risposta era: aree di iperintensità di segnale nelle sequenze con TR lungo localizzate nella sostanza bianca biemisferica, senza impregnazione dopo mic.
Sfumata area di alterato segnale senza impregnazione dopo mdc nella corda midollare a livello del VI metamero cervicale.
Allo stato attuale la risposta della RM con contrasto è: Si evidenziano plurime focalità di alterato segnale T2 dipendente a prevalente localizzazione sottocorticale, in maggior numero settori bifrontali, di aspetto aspecifico, presumibilmente su base microangiopatica.
Per la prima risonanza del 2010 la diagnosi del neurologo era stata forse di fase iniziale di SM.
Da allora fino ad oggi non ho effettuato altre risonanze e per fortuna sono sempre stata bene tranne qualche vertigine molto fastidiosa.
Mi sapreste dare qualche risposta.
Grazie mille

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora,

il neuroradiologo ha valutato le attuali focalità come aspecifiche ma probabilmente di natura vascolare (microangiopatica), tali focalità non sono localizzate in regioni tipiche della sm. Sarebbe stato utile estendere la RM anche al tratto cervicale per controllare la sfumata area riscontrata 10 anni fa.
Faccia vedere le immagini dell’esame ad un neurologo ed effettui una visita neurologica.
Sarebbe opportuno potere risalire anche alla causa che ha determinato l'attuale quadro radiologico.
Veda cosa Le dirà il neurologo.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Grazie di cuore dottore per la tempestiva risposta, ma se posso chiedere per la sua esperienza quali potrebbero essere le cause? Ho prenotato anche un EEG sarà utile? Grazie.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

tra le cause più frequenti ci sono il PFO, cioè il forame ovale pervio, l’ipertensione e il diabete e poi fattori congeniti.
L’EEG non penso possa essere utile, qualunque sia l’esito.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro