Utente
Buonasera, sono una donna di 49 anni, che alla nascita ha avuto subito un emorragia cerebrale.

La parte sinistra colpita doveva restare offesa, rimanendo ceca e sorda, invece dopo un periodo ho ripreso pian piano le attività fisico psichiche in modo normale.

Adesso con l'età e vari incidenti, mi rendo conto che oltre al mal di testa molto frequente, e vuoti incredibili di memoria, nei movimenti degli arti spesso è come se in un attimo, mi mancasse un colpo, spesso la mano sinistra parte da sola a scatto, oppure si ruota da sola la sento come tirare e contorcere, anche i piedi, oppure il corpo stesso fa un salto da solo!
Quindi ho fatto questa RSM, che nessuno ha saputo leggere, mi hanno dato dell'esaurita!
Ne riporto l'esito:

In sede sottocorticali, insulare sinistra, alterato segnale iperintensa nella sequenza a TR, che coinvolge la regione capsulare esterna, la porzione anteriore del nucleo lenticolare ed il braccio anteriore della capsula interna omolateralmente, reperto compatibile con esito gliotico da correlare con notizie clonico-anamnestiche da valutare in ambito neurologico.

Piccolo esito gliotico aspecifico è presente in sede sottocorticali pre-centrale sinistra.

In sede temporo _mesiale pericornuale destra, presenza di piccola immagine
a intensa della sequenza GRET2, compatibile con depositoo emosiderinico espressione di esito microemorragico.

Iniziali depositi distrofici di sali di calcio in sede bipallidale.


Ho riportato ciò che non va!
Dopo l'integratore Vertigo datomi dal neurologo, oltre che sono esaurita (e certo che lo sono) mi dite cortesemente invece cosa viene fuori da questa valutazione della RSM e che cosa ho?

Grazie.

[#1]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
FRATTAMAGGIORE (NA)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Paziente,
dal suo racconto anamnestico si desume che ha sofferto un episodio di emorragia cerebrale perinatale e che avrebbe col tempo compensato i conseguenti deficit neurologici e che attualmente stia presentando movimenti involontari ad insorgenza accessuale. La prima domanda che mi viene da porle è se abbia di recente eseguito e con quale esito un esame elettroencefalografico.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio, per la sua tempestività nel rispondermi.
No, non ho fatto alcun esame elettroencefalografico, il neurologo oltre a dirmi che non li piacevano i depositi di ferro mi ha fatto fare questi esami del sangue:
Sodio 145. Max147
Potassio 4.06 max5.10
Calcio 9.4 max 10.2
TSH 2.64 max4.20
Ft4 0.82 Min 0.93
Paratormone 40 max 65.
I sali sono al limite, e la tiroide un po' IPO, ma quando sono stressata si abbassa leggermente, feci già anni fa una visita endocrinologa, facendo esami del sangue tutto apposto.
A cosa servirebbe un elettroencefalografico?

[#3] dopo  
Utente
Mi spiace che nessuno abbia accolto la mia necessità di sapere, sto male ho sempre mal di testa, non ricordo le cose e faccio fatica a pensare e a rispondere oltre ai movimenti inconsci degli arti!
Basterebbe una indicazione, anche blanda!