Utente
Salve, Buongiorno sono un ragazzo di 24 anni e da qualche tempo soffro di una considizione un po' strana.
Allora qualche mese c'è stata la comparsa di Angiomi Rubino su buona parte del corpo e questo mi ha portato ad essere super ansioso.
Quest'anima è peggiorata da quando avverto formicolii e delle strane scosse elettriche appena sveglio che poi vanno scemando.
Queste scosse elettriche le avverto anche quando mi sveglio dopo aver fatto un riposino pomeridiano.
A questo a volte è accompagnato il cosiddetto cardiopalmo, a mani e piedi.
Ho scoperto anche di avere la mutazione del gene mthfr e sto assumendo prefolic per l'omocisteina e questo mi ha portato altra ansia.
Ho letto che potrebbe essere la dermatite da sudore a portare un calo di pressione e dei formicolii, infatti ho anche una specie di dermatite quando sudo, che si allevia con una crema.
Ho letto che potrebbe essere una somatizzazione dell'ansia, la SLA, la tiroide.
Quello che volevo sapere è che potrebbe essere solo ansia, perché non ho mai sofferto di queste cose, può essere il caldo eccessivo che io soffro molto?
Un giorno infatti, avevo queste scosse quando giravo gli occhi a sinistra, questo successe dopo aver fatto una doccia fredda ed è andato scemando in un giorno.

Aggiungo che feci le analisi e uscii solo l'emoglobina appena nei limiti, però non ho fatto quelli della tiroide.

Aspetto vostre risposte.
Grazie, buona giornata.

[#1]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Egregio Paziente,
Dalla sua anamnesi si desume la coesistenza di due distinte condizioni patologiche che afferiscono a branche diverse: la dermatologia e la neurologia. Non entrando nel merito del problema dermatologico, si rileva che questo è significativamente amplificato da una evidente componente di ansia da malattia. La fenomenologia descritta ha infatti i tratti inconfondibili della somatizzazione dell’ansia. Non tenti di pervenire ad una autodiagnosi attraverso la rete, ma si affidi ad un dermatologo e consulti anche un neurologo, per essere rassicurato sulla totale assenza di disturbi a carico del sistema nervoso.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille dottore, allora farò così. Potrebbe essere quindia somatizzazione dell'ansia? Anche perché se non ci penso non ho nessun disturbo, pure quando esco 0 disturbi. Solo quando mi sveglio. Consulterò allora un neurologo così da togliere ogni dubbio.

[#3]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Sia ben chiaro che i sintomi psicosomatici non vanno intesi come immaginari, anzi sono tutt’altro, esistono e disturbano il paziente alla stessa stregua di quelli organicamente sostenuti. Il problema è di identificarli come tali allo scopo di poterne correttamente gestire l’andamento con adeguato trattamento.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it