Utente
Buongiorno Dottori, mi permetto di aprire una nuova discussione poiché la precedente, in cui ho avuto il piacere di confrontarmi con il gentilissimo Dottor Ferraloro, è stata chiusa.

Vi riassumo rapidamente la mia situazione: sintomi iniziati nel dicembre 2019 con mal di schiena in zona lombare, vibrazioni interne estese lungo tutta la colonna, fascicolazioni (più marcate e persistenti a polpacci e muscoli intrinseci piedi, altrove sporadiche e migranti).
Effettuate RX colonna in toto e RMN cervico-dorso-lombare (febbraio 2020) con risultato negativo (solo due lievi protrusioni a livello dorsale).
Effettuata nel marzo scorso visita neurologica con esito totalmente negativo, così da spingere il neurologo a non proseguire con le indagini strumentali.
Mi ha somministrato dapprima eperisone, poi Normast.
Nel mentre ho cominciato terapia ansiolitica/antidepressiva su consiglio del curante.

Allo stato attuale le fascicolazioni a polpacci e piedi continuano, ma tendo ad ignorarle, così come il mal di schiena alcune volte, mentre le vibrazioni interne sono svanite.
Non ho riscontrato cali di forza nè deficit del movimento (cammino spedito più volte a settimana per vari chilometri, lavoro normalmente, saltuariamente mi esercito con modesti pesi).

Ciò che mi spinge a ricontattare Medicitalia è la comparsa di una fascicolazione (o miochimia?) che da ieri sera induce il mio pollice a lievi movimenti involontari, rievocando paure che pensavo fossero ormai passate.
Alla luce di tale sintomo, passati oramai 8 mesi dai primi disturbi, ho motivo di preoccuparmi?
Bisogna ancora indagare?

Grazie.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

stia tranquillo, non vedo motivi di preoccupazione, probabilmente è qualche fascicolazione che causa l’effetto al dito. Questa è una condizione non rara a riscontrarsi in pazienti con fascicolazioni.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Buon lunedì Dott. Ferraloro, grazie per la Sua infinita gentilezza e disponibilità.
Proverò ad ignorare anche questo fastidio, sperando che regredisca in maniera spontanea.
Ma dopo 8 mesi in questa situazione, secondo lei si può parlare di sindrome delle fascicolazioni benigne?

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Certamente, è l’ipotesi più probabile.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Buon sabato Dottor Ferraloro, La disturbo perché da almeno 3-4 giorni noto degli scatti (non so se definirli fascicolazioni o miochimie) a livello del mento, in una zona molto ristretta.
Non sono costanti 24/24, ma sento questo leggero movimento di tanto in tanto.
Secondo Lei questo sintomo è indice di qualche particolare problematica?

Grazie ancora per la sua disponibilità e competenza.

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Non cambia nulla rispetto alle altre eventuali fascicolazioni.

Buona sabato anche a Lei
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
Buongiorno Dottore, secondo Lei questa fascicolazione in una zona del mento che perdura da svariati giorni può risultare nella norma? La mia preoccupazione è che possa celare qualche problematica più seria.
Non mi era mai capitato un evento così duraturo, se non con la miochimia palpebrale. Le due condizioni possono essere equiparate?

Grazie e buon inizio di settimana.

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Certamente, possono avere in comune ansia e stress, stia tranquillo, dopo 8 mesi avrebbe avuto deficit motori.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro