Utente
Salve.

Gentili dottori, volevo informazioni a proposito di un problema che sto riscontrando da qualche tempo.
Per la precisione, avverto dei piccoli guizzi al lato della pianta del piede sx, al lato coscia dx, e in un paio di punti del braccio sx.
Non sono continui, ma bensì a tratti.
Grazie a internet ho capito che si tratta di fascicolazioni.

Vorrei far presente, che soffro di ansia e attacchi di panico da alcuni anni; e assumo quotidianamente, 1 cp.
di paroxetina da 20 mg.
, e 2 cp.
di alprazolam da 0, 50 (1mattina e 1 la sera).

Inoltre, a gennaio scorso, mi è stato diagnosticato un linfoma di Hodgking al secondo stadio, che ho trattato e superato grazie a 8 sedute di chemio (ABVD).
Sono però ancora in attesa di effettuare 10 sedute di radio.

La chemio, l'ho conclusa il 18 giugno scorso.
Ho effettuato la Pet intermedia a metà chemio, e quella finale (un mese fa); ed entrambe sono risultate negative.

Ho fatto una visita neurologica alcuni giorni fa per queste fascicolazioni, e il medico non ha riscontrato nulla di patologico.
Di mia iniziativa, ho voluto approfondire con elettromiografia.
Questo il responso di oggi:
Sono state studiate le velocità di conduzione motoria e sensitiva dei nn.
mediano ed ulnare bilateralmente che sono risultate nei limiti bassi della norma, con lieve allungamento della latenza distale e normalità dell'ampiezza del potenziale d'azione.

Velocità di conduzione motoria dei nn.
tibiale anteriore e peroneo profondo ridotti, con latenza distale allungata e ampiezza del potenziale nella norma.
Ridotta velocità di conduzione sensitiva con riduzione dell' ampiezza del potenziale sensitivo del nervo surale bilaterale.

Conclusioni: esame elettromiografico compatibile con lieve sofferenza radicale multilivello di verosimile origine compressiva (protrusioni/ernie discali multiple) e metaboliche (paziente sottoposto ia chemioterapia)
Si consiglia: Rmn del rachide in toto.

Lipicur 1cpr.
X 2 per 45 gg.

Lyrica 25 mg.
cpr.
2 volte al di per 45 gg.

Il neurologo che mi ha sottoposto all'esame, ha detto di stare tranquillo, e che non ci sono segni di gravi patologie.
Inutile dire che ho paura che si tratti di sclerosi multipla o Sla...posso stare tranquillo a riguardo?
Lui mi ha detto di si...Allora perchè ha chiesto una risonanza del rachide in toto?

Secondo voi, c'è la possibilità che possa trattarsi di qualcosa di serio?... Inoltre, volevo sapere se la pet di fine chemio, a cui mi sono sottoposto (total body) un mese fa, risultata pulita, esclude anche la possibilità di tumori a livello del midollo o del rachide?

Grazie per le eventuali risposte.

Cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

mi sembra che possa confermare ciò che Le ha detto il neurologo, cioè che non ci sono sospetti di malattie importanti.
Perché il collega ha richiesto la RM del rachide in toto?
Per verificare eventuali discopatie come ernie o protrusioni discali come indica l’elettromiografista nel referto.
Anche la chemio può causare neuropatie periferiche.
La PET total body negativa può escludere i tumori di cui parla.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Error
Dr. Antonio Ferraloro

[#3] dopo  
Utente
Gentile Dott. Ferraloro, la ringrazio per la sua celere e confortante risposta. Purtroppo non riesco a tranquillizzarmi, tant'è che oggi sono finito al Pronto Soccorso per un violento attacco di panico.
Nella mia mente ormai ho la certezza di avere la Sla. Anche al Pronto soccorso, hanno letto il referto e mi hanno tranquillizzato, dicendomi che se ci fossero segni di gravi patologie, l'elettromiografia avrebbe dato altro esito.
Ho contattato di nuovo anche il neurologo che mi ha fatto l'esame, e mi ha spiegato che ha richiesto la Risonanza, non perchè ha dei dubbi sulla diagnosi; ma come detto anche da lei, solo per vedere se ci sono ernie, e allo stesso tempo, per farmi togliere ogni dubbio.
Forse sembrerò stupido, ma ho molta paura!.. Non riesco a capire il perchè di questi guizzi o fascicolazioni (che avverto spesso durante la giornata) se non ho patologie gravi ? Il neurologo ha detto che non hanno significato e sono benigne.
Spero sia così.
La ringrazio per il suo interessamento.
Cordiali saluti.

[#4]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non sempre si riesce a trovare la causa delle fascicolazioni, in tal caso si parla di sindrome delle fascicolazioni benigne.
Non vedo motivi di preoccupazione.
Le consiglio di affrontare adeguatamente il disturbo ansioso che, come vede, Le condiziona la vita.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#5] dopo  
Utente
Dottore, la ringrazio nuovamente per la sua grande disponibilità.
Volevo sapere, solo una cosa che non ho capito, e poi non disturbo più...
La mia domanda è la seguente:
Dal referto dell'elettromiografia, in linguaggio tecnico, non c'è nessun accenno alle fascicolazioni?
Cioè, risultano nel tracciato o no?
Da cosa si capisce che non hanno nessun valore clinico?
Mi scusi, ma come già detto in precedenza sono nel panico. Purtroppo, già di mio ero ansioso, ma da quando ho avuto il linfoma di Hodgking( che fortunatamente ho sconfitto), ogni sintomo mi fa temere che si tratti di qualcosa di grave. Penso sia ipocondria a questo punto. Però in questo caso, non sono mie fantasie, perchè le fascicolazioni frequenti ci sono, e sento anche un tremore diffuso(forse è ansia)!
Non so come comportarmi. Sono disperato e allo stremo. Scusi il mio sfogo.
La ringrazio nuovamente.
Buona giornata.

[#6]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

no, all’EMG non sono state rilevate fascicolazioni (consideri che anche sporadiche fascicolazioni non hanno significato patologico).
I sintomi ansiosi sono tutti REALI, non sono inventati, non capisco da dove è nata questa leggenda dura a morire, spesso si manifestano con segni organici, quindi come si possono inventare o essere virtuali?
Un forte stress può causare amenorrea, si può inventare l'amenorea? E questo è solo un esempio dei tanti possibili.

Buona domenica
Dr. Antonio Ferraloro