Utente
Buonasera, ho 32 anni e da due mesi circa soffro di un fastidioso disturbo che si manifesta quando sono disteso supino o su un fianco e mi impedisce di dormire.
In pratica quando mi trovo nelle suddette posizioni inizio a sentire una modesta pressione al collo, alla nuca e alle orecchie, avverto un acufene pulsante ed il battito cardiaco diventa pesante e lo sento rimbombare in queste zone.
Anche la respirazione rallenta e si appesantisce.
Appena cambio posizione il tutto scompare o comunque si alleggerisce molto, ma chiaramente mi lascia impaurito e scosso.
Un altro disturbo che ho notato dall'origine di queste brutte nottate è una tensione oltre che una pesantezza e un lieve dolore al tatto in quella fascia che va dall'attaccatura della nuca (subito dietro le orecchie) fino alla base del collo (all'inizio del trapezio per essere precisi).
Per dare un quadro generico posso dire di essere un soggetto ansioso, ho sofferto di attacchi di panico e sono in terapia da uno specialista, soffro di cervicalgia e dolori alla schiena e spalle, non pratico da diversi mesi attività sportiva, infine svolgo un lavoro in cui collo e schiena sono sempre sotto sforzo.

Inizio ad essere preoccupato, oltre che stanco e debole per le notti insonni, chiedo aiuto per capire come risolvere questo problema che mi tiene sveglio ed impaurito da un po'.

In attesa di riscontro auguro cordiali saluti a tutti.

[#1]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Egregio Paziente,
la fenomenologia da lei descritta nel suo resoconto anamnestico è peculiare dello stato di tensione scaturito da un disturbo ansioso. Il sintomo che la preoccupa maggiormente è direttamente in relazione allo stato di tensione muscolare, da cui scaturisce con un circolo vizioso una sua ulteriore preoccupazione che incrementa l'ansia. La via migliore per attenuare questa sintomatologia è di imparare a rilassarsi con tecniche di training autogeno.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille dottore per la rapida ed esaustiva risposta, la mia ipocondria già si immaginava problemi cardiaci, muscolo-scheletrici e chi più ne ha più ne metta. Al prossimo incontro con il terapeuta ne parlerò e mi farò insegnare alcune tecniche di respirazione consapevole.
Di nuovo La ringrazio per il tempo dedicatomi e auguro cordiali saluti.

[#3]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Sono contento di averla rasserenata e la ringrazio di cuore per la cortese recensione.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it