Utente
Buongiorno dottori.

Soffro di emicranie da quando sono piccola così come metà della mia famiglia, mi vengono in un momento totalmente casuale e quasi sempre la sera almeno una o due volte al mese.

Sabato sera credo di aver avuto la peggiore della mia vita, sono solita ad avere emicranie molto forti e l’unica cosa che mi salva è la novalgina (ovviamente la prendo sotto prescrizione medica), ma quella di sabato è stata la peggiore che ho mai avuto, tanto che non riuscivo a tenere gli occhi aperti o a muovermi dal male e sono arrivata addirittura a vomitare, purtroppo avevo finito la novalgina quindi ho dovuto aspettare che migliorasse un po’ e addormentarmi, ma dopo aver vomitato mi sentivo già un po’ meglio.

Anche mio padre ne soffre e quasi sempre lui arriva a vomitare, ma il giorno dopo si sente già meglio.

La mia domanda è: è normale che mi senta ancora lo stomaco in subbuglio, male alle ossa e la testa che ancora fa un po’ male dopo due giorni?
Mi sento stanchissima e senza forze, ho una temperatura che varia dai 35.8 ai 36.2 quindi non è febbre, di conseguenza non è influenza.

Ieri non sono riuscita a mangiare nulla dal mal di stomaco che avevo e anche questa mattina mi sento ancora male soprattutto di stomaco.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Ragazza,

gli attacchi cefalalgici che riferisce sembrerebbero di natura emicranica, compreso l’ultimo.
Se la frequenza dovesse superare i due attacchi al mese è indicata una terapia di prevenzione. Effettui una visita neurologica.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro