Utente
Salve, sono una ragazza di 29 anni, da circa 6 giorni avverto degli sbandamenti che mi accompagnano durante tutta la giornata, in alcune posizioni un po' meglio altre peggio.
Migliora quasi del tutto se mi distendo o in macchina.
Ho la sensazione di essere in barca, di non riuscire a camminare dritta anche se poi magari ci riesco.
Questi sbandamenti non sono fortissimi, nel senso che riesco comunque a camminare, ma ovviamente la paura che possa essere qualcosa di grave é tanta.

Ho anche letto di vertigini oggettive e soggettive e nel mio caso credo di averle soggettive visto che ho la sensazione di muovermi, ma non che si muove quello che ho intorno ed ho anche letto che il più delle volte le vertigini soggettive sono a carico del sistema centrale.
Ovviamente panico.

Inizio ad avvertire anche qualche altro sintomo tipo braccia stanche, ma essendo una persona motlo ansiosa non so se questo secondo sintomo possa essere dovuto alla tensione che sto accumulando.

Perciò nell'attesa di poter vedere un dottore (mi trovo negli Stati Uniti) sono in panico, può essere tumore o qualcosa relativo all'orecchio?
Grazie

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

le Sue non sono vertigini vere e proprie ma, come scrive, un senso di sbandamento, una sensazione di essere in barca.
Solitamente questo disturbo, non inquadrabile tra le vertigini, è definito "pseudovertigine" e riconosce una causa ansiosa.
Ovviamente queste sono solo informazioni in generale.
Per una valutazione corretta si rivolga ad un neurologo.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio molto dottore, secondo lei queste pseudovertigini possono avere solo causa ansiosa? O possono essere dovute ad altre patologie?
Ovviamente leggendo da internet temo molto un tumore al cervello, non so se questo può essere uno dei sintomi con cui solitamente si manifesta.

Ovviamente cercherò di consultare un neurologo quanto prima, ma come dicevo non trovandomi in Italia non riuscirò a farlo in breve tempo. Crede ci sia urgenza di un consulto?
La ringrazio

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Le pseudovertigini hanno soltanto una causa ansiosa.
Non vedo urgenza per la visita.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Vorrei aggiungere una cosa dottore, come dicevo sono una persona molto ansiosa, in passato ho anche sofferto di attacchi di panico ed ancora oggi ho un'ansia generalizzata che a volte mi fa provare quel senso di leggerezza alla testa, quel senso di estraneità dalla realtà, come se si stesse sognando, però so bene che quello é un effetto dall'ansia. Questi sbandamenti o pseudovertigini sono in realtà diversi da quella sensazione che avverto quando ho molta ansia, per questo ho dei dubbi che possano essere provocati dall'ansia. Inoltre non riesco a spiegarmi come possano sopraggiungere da un giorno all'altro senza praticamente lasciarmi mai durante la giornata. É possibile?
Secondo lei si può escludere una patologia tumorale?
Grazie

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Sinceramente non vedo sintomi che possano fare pensare patologie tumorali.
Come Le dicevo precedentemente però consulti un neurologo.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
Sicuramente lo farò dottore, ma potrei chiedere quali sono le patologie che in questo caso un neurologo potrebbe riscontrare in me? Perché da ignorante in materia e probabilmente erroneamente quando penso ad una visita neurologica mi viene subito in mente tumore al cervello.
La ringrazio molto

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Assolutamente no, in molti casi non riscontriamo nulla alla visita neurologica, stia tranquilla.
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente
Salve dottore, giovedì rientrerò in Italia e appena possibile farò i dovuti controlli. Nel frattempo questi sbandamenti/pseudovertigini continuano a volte meglio a volte un po' peggio nell'arco della giornata. In più noto dei momenti durante la giornata in cui mi sento i muscoli indebolirsi, soprattutto quelli delle braccia, ma a volte capita anche con quelli delle gambe e del tronco. Secondo lei cosa può significare? Non capisco quanto questo secondo sintomo possa essere correlato al primo oppure se frutto della mia ansia. Secondo lei potrebbe essere tutto dovuto a stress ed ansia? Magari cervicale e postura?
Leggendo da internet ho letto patologie terribili e quindi sono ancora più in ansia ora. Quando ho questi indebolimenti dei muscoli vorrei solo sdraiarmi per riposare, se devo muovere le braccia ovviamente posso farlo, ma faccio fatica

[#9]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non vada alla ricerca di autodiagnosi su internet, è assolutamente fuorviante.
La Sua è verosimilmente una sintomatologia ansiosa.
L’Italia l'aspetta.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente
Salve dottore
Mi scusi se la disturbo di nuovo. Sono finalmente rientrata in Italia e mercoledì farò intanto una risonanza magnetica al cranio e rachide cervicale.
Nel frattempo continuo ad avere questa sensazione di essere in barca/sbandamento/testa pesante a volte più a volte meno durante la giornata. In questi giorni sono anche parecchio stanca causa jet lag quindi il mio corpo é sicuramente sotto un ulteriore stress, ma durante la giornata sento qualche volta di avere braccia e anche gambe molli, quasi da non riuscire a stare in piedi. Poi ovviamente ci riesco, senza cadere, ma le sento davvero deboli e migliora solo essermi riposata per un po'. Secondo lei questo può essere dovuto a stress? Stanchezza? Postura? Problemi alla colonna? Purtroppo con la comparsa di questo ulteriore sintomo temo anche un possibile tumore spinale e sono in ansia per quello che verrà evidenziato nella risonanza magnetica di mercoledì. La ringrazio

[#11]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

ovviamente i sintomi riferiti possono avere un’origine ansiosa o da stress.
Faccia serenamente la RM e se vorrà potrà farmi sapere l’esito.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente
La ringrazio moltissimo dottore, soprattutto per aver speso del tempo per rispondermi di domenica.
Vedremo come andrà la risonanza magnetica di mercoledì.
Giusto per confermare ulteriormente che sono una persona molto ansiosa ed ipocondriaca, volevo dirle che 4/5 giorni prima che avvertissi i primi sbandamenti ho avuto un herpes labiale, che si é risolto nel giro di una settimana circa, é possibile che si sia esteso al cervello e causato i sintomi che ho al momento?
Forse é l'ansia che peggiora il tutto, ma sembra che la situazione vada man mano peggiorando, all'inizio erano solo gli sbandamenti adesso anche braccia e gambe molli. Grazie

[#13]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la Sua ipotesi mi sembra altamente improbabile, stia serena.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro

[#14] dopo  
Utente
Gentile dottore
ho appena effettuato risonanza magnetica cranio e rachide cervicale, le riporto il referto:

Encefalo:
Non si osservano alterazioni della morfologia e del segnale del parenchima cerebrale e cerebrellare. Non sono presenti lesioni parenchimali focali. Cavità ventricolo-cisternali nella norma. Nelle fessure perippocampali, d'ambo i lati, piccole cisti (aracnoidali, da segnale isointeso al liquor, a marigini netti) della fessura corioidea, del diametro di circa 9mm per 5 mm. Normali le dimensioni e la morfologia delle amigdale, degli ippocampi ventrali, dei fornici e dei corpi mamillari.

Basicranio:
Normalità nelle cisterne degli angoli ponto cerebrellari. I tratti cisternali del VII e dell'VIII paio dei n. cranici non sono compressi. Normalità nei canali acustici interni, con normale rappresentazione dello spazio liquorale che circonda il VII e i rami dell'VIII . Normale, da ambedue i lati, la morfologia dei labirinti membranosi cocleare e vestibolare, identificati con la sequenza 3D CIS: normoconformati le chiocciole, i vestiboli ed i canali semicircolari; i canali semicircolari superiori non sono deiscenti e si presume che i sacchi endolinfatici e gli acquedotti del vestibolo non siano ampliati. Non evidenti aree di alterato segnale nelle mastoidi e negli orecchi medi. Nulla di rilevante nei forami laceri posteriori e nella giunzione cranio cervicale. Normalità nelle cisterne prepontina (tratti cisternali dei trigemini non compressi) e nelle cisterne dei gangli di Gasser.

Scavo sellare di volume normale; neuroipofisi in sede; ghiandola ipofisaria, dalla faccia superiore piana, contenuta nello scavo. Nulla di rilevante nelle cisterne ottico chiasmatica ed interpeduncolare, nel basicranio anteriore, nelle regioni orbitarie e nell'aria cranio facciale (ipertrofia della mucosa del turbinato nasale inferiore di destra, pseudocisti siero mucosa nel recesso alveolare del seno mascellare destro).

Rachide cervicale:
Rachide ridotta lordosi, rettilineo. Normale la morfologia ed il segnale delle vertebre, valutate da C1 a D2 e dei dischi intersomatici interposti. Canale rachideo di dimensioni normali. Normalità nella giunzione cranio cervicale e nel passaggio cervico dorsale. Midollo spinale normale per morfologia, dimensioni e segnale.

Mi pare di capire che l'esame sia complessivamente negativo, giusto dottore? A questo punto cosa mi suggerisce di fare?
Visita neurologica, otorina, ortopedica?
La ringrazio molto per la sua disponibilità

[#15]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

alla RM non c'è nulla d'importante, come sinceramente mi aspettavo in base alla descrizione che di volta in volta Lei faceva.
Mi permetta di elogiare il collega neuroradiologo per la dettagliata relazione che ha fatto, davvero eccellente.

Ora ne è testimone, "Leggendo da internet ho letto patologie terribili e quindi sono ancora più in ansia ora", vede che non hanno nessuna attendibilità e l'unico scopo che si raggiunge è solo ansia e preoccupazioni immotivate?

Sinceramente penserei di affrontare il disturbo d'ansia.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#16] dopo  
Utente
La ringrazio moltissimo dottore, quindi oltre ad affrontare il disturbo d'ansia (che purtroppo mi rendo conto di avere e va risolto), non mi consiglia altre visite specialistiche tipo visita neurologica o magari anche un fisiatra nel caso in cui questi sbandamenti possano dipendere dalla postura?

[#17]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La visita neurologica la può effettuare per chiudere il cerchio e senta cosa Le consiglia il collega.
Dr. Antonio Ferraloro

[#18] dopo  
Utente
Buonasera dottore, lunedì avrò la visita neurologica e martedì quella dall'otorino, nel frattempo purtroppo sto male, oltre ad avere questi continui sbandamenti, sento questa debolezza agli arti soprattutto al braccio destro, che per praticamente tutto il giorno é sembrato debole. Non capisco quali possibili patologie potrei avere.
Sto veramente pensando a qualsiasi cosa, dalla distorfia muscolare a tumori della colonna vertebrale, all'herpes che possa essersi esteso da qualche parte, sinceramente pensare che tutto questo possa essere dato dalla postura o addirittura dall'ansia (per quanto so che l'ansia porta a provare sintomi inimmaginabili) mi sembra davvero cosi strano. Cioè nel giro di 3/4 settimane mi ritrovo con sbandamenti senza fine e un braccio praticamente fuori uso (lo muovo, ma appena fatto quello che devo fare lo rimetto giù perché mi sembra di non riuscire a muoverlo normalmente, è un braccio pesante, che cade). Per quanto riguarda gli sbandamenti, come ho detto nel precedenti messaggi é una sensazione mia di movimento, di testa pesante quasi cadesse e di senso di schiacciamento dell'intero corpo che si prova al momento del decollo.
Sono ovviamente molto preoccupata, soprattutto perché vedo che ogni giorno sto male, la situazione non migliora, anzi forse peggiora.
Lei che ne pensa dottore? La ringrazio

[#19]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Faccia le visite che ha prenotato, poi si potrebbero avere le idee più chiare.
Mi faccia sapere l’esito.

Buon fine settimana
Dr. Antonio Ferraloro

[#20] dopo  
Utente
La ringrazio dottore, aspetterò con "ansia" le visite dei prossimi giorni.
Avrei un ulteriore domanda riguardo alla possibilità che l'herpes labiale (avuto pochi giorni prima che iniziassero gli sbandamenti) si sia esteso al cervello e quindi abbia causato un'encefalite, é possibile escludere definitivamente tale ipotesi dopo aver effettuato la RM? La ringrazio

[#21]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Non ci sono nemmeno i sintomi per pensare un'eventualità del genere, anche in rapporto all'esito della RM.

Buona domenica
Dr. Antonio Ferraloro

[#22] dopo  
Utente
Gentile dottore, questa mattina ho effettuato la visita neurologica con esito negativo. Rimandata a casa con diagnosi di sindrome ansiosa e qualche goccia di ansiolitico da prendere per circa un mese. Non ho mai effettuato una visita neurologica prima, perciò non ho confronti. La visita mi é sembrata piuttosto veloce, dopo una prima parte di esposizione dei sintomi e della mia situazione é seguita la seconda parte in cui il dottore ha valutato il movimento oculare (dx,sx,alto), occhi chiusi e valutazione della resistenza quando provava a sollevare l'arcata sopraccigliare, martelletto in varie parte del corpo (braccia, gambe, piedi), ha usato una specie di "spillo" sotto la pianta dei piedi, stringere le sue mani per valutare la forza, tenere gambe alzate a 90gradi e mantenere la posizione (pochissimi secondi), poi toccare punta del naso a occhi aperti e chiusi, poi in piedi ad occhi chiusi mantenere la posizione con testa rivolta in avanti e poi girata a dx e sx (pochi secondi, in cui io ho avvertivo un dondolio). Secondo lei é un esame completo?
Come dicevo la diagnosi é stata quella di sindrome ansiosa, come aveva detto anche lei qualche giorno fa. Non ha consigliato di fare altri esami e/o analisi, se non la visita da un otorino (tanto per chiudere il cerchio, che effettuerò domani). Il problema é solo che a me torna difficile credere che questi sintomi (soprattutto questa forte debolezza che mi prende alle braccia, gambe e schiena) possano essere causati dall'ansia. Che fosse una elevata tensione muscolare a causa dell'ansia? Io a volte faccio veramente fatica a muovere le braccia, a stare in piedi, a causa di questa pesantezza e debolezza che avverto. Per fare un esempio ho tipo la sensazione di aver portato delle buste pesanti per un po' e il muscolo é stanco, stessa cosa con gambe e schiena potrei paragonarlo a quando si tiene una certa posizione a lungo o si fanno determinati esercizi fisici e il muscolo é stanco, tremolante.

[#23]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la visita neurologica mi sembra abbastanza completa, sono stati esaminati la forza, i riflessi, la coordinazione, l’equilibrio, ecc.
A Lei la visita è sembrata veloce ma consideri che un collega esperto in poco tempo riesce ad esaminare i vari aspetti in maniera completa.
Faccia adesso la visita otorino e, se vorrà, può farmi sapere l’esito.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#24] dopo  
Utente
Buonasera dottore, oggi ho avuto la visita dall'otorino, anche in questo caso tutti i test effettuati hanno dato esito negativo, quindi di fatto non sono arrivata a niente nemmeno questa volta. L'unica cosa é che il dottore non ha completamente escluso la possibilità che l'herpes possa avermi portato questa forma di sbandamenti (ma in tal caso se ho capito bene non c'è comunque niente da fare, se non aspettare che passi da solo credo). Inoltre mi ha consigliato una TAC massiccio facciale per valutare l'estensione della pseudocisti siero mucosa nel recesso alveolare del seno mascellare destro, che é stata trovata con la risonanza. Nel caso in cui fosse troppo estesa mi ha detto che dovremmo procedere alla rimozione, ma se ho capito bene questa é una cosa a parte che non c'entra niente con gli sbandamenti (credo!!)
A questo punto cosa mi consiglia dottore? Io ovviamente continuo ad avere questa sensazione fastidiosa che sinceramente non so più neanche come descrivere con esattezza. La ringrazio molto per essere sempre disponibile

[#25]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

visita neurologica e otorino negativa, provi ad affrontare il problema ansioso, adesso è probabile.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#26] dopo  
Utente
Va bene dottore, provvederò con delle sedute di psicoterapia e vedremo come va. Lei comunque consglia di fare un'elettromiografia (per la debolezza che avverto) o particolari esami ematici o qualche altro esame medico? La ringrazio e buona giornata

[#27]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Con visita neurologica negativa non penso che debba fare altro, se avesse avuto qualche sospetto sarebbe stato il neurologo a prescrivere ulteriori esami diagnostici.

Buona giornata a Lei
Dr. Antonio Ferraloro

[#28] dopo  
Utente
Gentile dottore, so bene che non andrebbe fatto, ma sono andata a leggere online circa la SLA e ora temo che i miei sintomi possano essere ricondotti a tale malattia. Secondo lei potrebbe essere possibile? Dovrei effettuare qualche esame per escludere tale patologia? La ringrazio molto

[#29]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La visita neurologica negativa esclude la sla.
Dr. Antonio Ferraloro

[#30] dopo  
Utente
La ringrazio dottore

[#31] dopo  
Utente
Gentile dottore, sono due giorni che avverto il braccio destro molto diverso dal sinistro. Indolenzimento e impedimento in alcuni movimenti (riesco a farli, ma mi sembra di muovere il braccio in maniera strana), anche se il braccio sembra più debole del sinistro, ho comunque forza.
Sono molto spaventata che possa trattarsi di SLA anche perché ho visto che i sintomi sono in parte questi. Ho letto che la RM negativa non esclude tale patologia, so di avere anche una visita neurologica negativa (fatta 3 gg fa), ma ho paura che la situazione possa essere peggiorata dopo la visita e quindi il dottore non abbia rilevato nulla 3 giorni fa. Secondo lei é possibile? Inoltre che possibilità ci sono che io abbia tale malattia visto che ho 29 anni? La ringrazio dottore e mi scuso per averla disturbata nuovamente.
Ho anche richiamato il neurologo stasera, che mi ha detto di cominciare a prendere gli ansiolitici che mi aveva prescritto ed eventualmente risentirci tra una settimana.

[#32]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Dopo tre giorni non cambia nulla.
Curi il disturbo d’ansia.
Dr. Antonio Ferraloro