Utente
Buona sera
sono una ragazza di 23 anni con depressione diagnosticata da anni, alla quale si è aggiunto un disturbo di ansia e attacchi di panico dall'inizio di quest'anno
Da ormai 7/8 mesi lamento di una sensazione di ansia costante e apparentemente immotivata, ne riconosco i sintomi tipici, quali: qualche fitta e senso di pressione al torace, fiato corto, fame d'aria, a volte giramenti di testa, confusione ed intorpidimenti agli arti.

Il sintomo che mi disturba di più coinvolge i muscoli.
La maggior parte delle volte avvengono prima di dormire: appaiono (oltre ai sintomi elencati prima) insistenti spasmi, a volte così forti da a farmi saltare dal letto.
Possono durare anche un'ora e, nonostante io mi senta tranquilla e quindi non agitata, cercando anche di calmarmi per non fare aggravare lo stato ansioso, persistono e stanno influendo notevolmente sulla qualità del sonno.

La mia domanda è questa.
Nella maggior parte dei casi in cui mi succede, sono tranquilla e vorrei dormire.
Non ho pensieri che mi tormentano, non ho una situazione che mi turba.

Davvero lo stato di ansia può portare a tutti questi sintomi così forti?
Può trattarsi invece di qualcos'altro?


Grazie in anticipo.

[#1]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Paziente,
la fenomenologia che lei descrive, e che incide ovviamente sulla qualità del sonno, può sintetizzarsi in uno stato di marcata tensione neuro-muscolare con manifestazioni multiple (crampi, parestesie, ..). Per poter definire la patogenesi di questa sintomatologia ed individuare la terapia più appropriata, le suggerisco di sottoporsi innanzitutto ad una visita neurologica per escludere ogni possibile causa e poterla riferire in modo univoco alla somatizzazione dell'ansia, da cui lei stessa riferisce di essere affetta. In altri termini avere la certezza che l'ansia non sia secondaria ai disturbi descritti.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it