Utente
Buongiorno dottori, sono un ragazzo di 20 anni che sta attraversando un periodo molto difficile emotivamente e per questo ho deciso di rivolgermi a uno psichiatra, ad ogni modo sono molto ansioso e soffro di mal di testa dovuto a problemi di naso (pare rinite allergica) da circa due anni, tutti i mal di testa che mi venivano li attribuivo ai problemi nasali, ieri sera dopo un attacco di ansia mi viene un mal di testa moderato, sopportabile ma molto fastidioso, prendo oki e non fa molto effetto, stanotte però ho dormito, mi sveglio e sento poco dopo il mal di testa, vivin c, poco e nulla, poi prendo Moment liquido e anche questo poco effetto (lo so è sbagliato prendere così tanti farmaci diversi) questo mal di testa mi fa preoccupare perché è molto fastidioso ed è come se fosse una tensione/pressione che si sposta, dalle tempie a sopra le orecchie, sulla fronte e se sto seduto sento che aumenta, non è insopportabile ma diciamo quando si ha mal di testa si vuole solo che passi subito, inoltre mi sento molto stanco anche se ho apparentemente dormito bene, ho formicolii ai polpastrelli della mano, faccio fatica a studiare e sento gli occhi pesanti.
in dicembre sotto consiglio del medico ho già preso per una settimana Brufen 400 e i mal di testa sembravano diminuiti salvo una lieve tensione sempre presente. devo dire che spesso accuso anche una tensione alla base della testa (dietro) e sulla nuca

ho fatto in dicembre delle analisi comprendenti emocromo, VES, PCR, tutto nella norma salvo bilirubina indiretta e tatale lievemente fuori range, in novembre ho fatto ECG collo che ha rilevato solo linfonodi reattivi di max 15 mm, spesso ho anche nausea ultimamente e il suono del silenzio diventa molto assordante, mi scordo dove sono le cose a volte e spesso fatico a trovare la parola giusta, questa sintomatologia mi fa molto paura, posso stare tranquillo?
(con il limite del consulto a distanza) pensate sia qualcosa di grave?
devo aggiungere inoltre che sto sotto cura da due mesi per la rinite allergica, (1 punta di kentacort al mese per tre mesi e 20 giorni al mese di Kestine 10mg) ora sono nel momento di "pausa" e sto aspettando il terzo mese.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Ragazzo,

la cefalea che riferisce, compreso il senso di pressione, sembrerebbe di tipo tensivo e in questi casi non sempre sono efficaci gli antidolorifici.
Il resto della sintomatologia sembrerebbe di origine psichica.
Cosa Le ha detto lo psichiatra? Le ha prescritto una terapia?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
grazie per la celere risposta, mi sono espresso male, sono stato per un mese seguito da una psicologa ma in accordo con i miei cari abbiamo optato per un percorso psichiatrico che inizierò il 9 di gennaio, sinceramente io ho il terrore possa essere qualcosa di brutto anche se un medico a me caro mi ha detto che il mal di testa sarebbe preceduto comunque da sintomi importanti dal punto di vista neurologico, ma io non mi riesco a tranquillizzare, lei pensa che le analisi nella norma possano escludere un problema di tipo neurologico grave come un tumore?
se fosse stato qualcosa di grave i sintomi sarebbero stati più vistosi e invalidanti?
Devo dire inoltre che di mal di testa ne soffro spesso, leggeri, moderati mai invalidanti però molto fastidiosi e alcune volte sono accompagnati da dolori o ostruzione nasale (turbinati non muco), però sono molto variabili, a volte ad esempio sentivo un mal di testa trafittivo che mi andava dalla mascella(in corrispondenza dei canoni) fino su, come in proiezione

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Ragazzo,

per "percorso psichiatrico" intende presso uno psicologo?
Comunque non vedo elementi che possano fare sospettare un tumore cerebrale che oltre altri sintomi importanti si manifesta con cefalea severa e inabilitante.
Se dovesse persistere si rivolga ad un neurologo esperto in cefalee per avere una diagnosi corretta (cefalea tensiva?) ed un’adeguata terapia.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
per rispondere al suo quesito: a dicembre sono stato seguito da una psicologa che si è focalizzata sul mio comportamento ma essendo con il SSN nazionale non mi sono sentito molto seguito tra rinvii e annullamenti, quindi ho deciso di rivolgermi a uno psichiatra con cui ho il primo appuntamento il 9 gennaio, lei pensa che possa stare tranquillo sul piano del mal di testa? perché sinceramente mi fa impazzire.. anche delle analisi così recenti (emocromo ecc) escludo che il mal di testa sia dovuto a problemi più gravi? perché sono sicuro che il dolore che sento sugli zigomi e sul lato del viso sia dovuto al naso ma quando mi vengono altri tipi di mal di testa la mente vaga nell'ipocondria

[#5] dopo  
Utente
inoltre ho un ennesimo dubbio, mio padre purtroppo è affetto da morbo di Parkinson (precoce credo) dal 2007 (lui è del 1956) c'è per caso qualche forma di ereditarietà per questa malattia? ci sono degli accorgimenti o analisi che dopo una certa età devo effettuare?

[#6]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La malattia di Parkinson non è ereditaria nel senso comune del termine (esistono alcune forme familiari che colpiscono più membri della stessa famiglia), ci potrebbe essere solo un aumento del rischio ma non esiste ancora una sua prevenzione.
Riguardo il mal di testa stia tranquillo, se persiste si rivolga ad un neurologo, come Le dicevo precedentemente.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#7] dopo  
Utente
la ringrazio per la sua disponibilità dottor Ferrarolo, domani mi recherò a ogni modo dal medico curante per via dell'iniezione di cortisonico per il naso, gli esporrò i miei dubbi, lui sicuramente saprà indirizzarmi, le auguro un buon anno.

[#8]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Bene, inizi a rivolgersi al medico curante.

Buon anno anche a Lei
Dr. Antonio Ferraloro

[#9] dopo  
Utente
scusi dottore se la ricontatto ma ho un altri dubbi, gli sbadigli frequenti possono essere un sintomo neurologico? a volte mi si appanna parte della vista ma la sensazione se ne va dopo pochi secondi o se strofino l'occhio, pensa che si possa trattare di un problema del nervo ottico o esterno? inoltre quand guardo gli schermi a volte le scritte (ad esempio i sottotitoli) appaiono come se fossero proiettate/ ci sia un riflesso, non saprei spiegarlo, non è che vedo due scritte uguali nitide ma come un riflesso, potrebbero essere problemi di rilievo?ultimamente vedo inoltre che gli occhi di arrossiscono spesso e altrettanto spesso mi danno fastidio.
grazie per l'attenzione e buona serata

[#10]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Non vedo patologie neurologiche, per i disturbi della vista contatti un oculista.
Dr. Antonio Ferraloro

[#11] dopo  
Utente
la ringrazio ancora per la disponibilità e mi scuso per l'insistenza, arrivederci dottore e grazie per questo fantastico servizio che offre, le fa onore

[#12]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prego, buona serata.
Dr. Antonio Ferraloro