Dolore neuropatico

Gentili dottori,
Sono un ragazzo di 25 anni e da più di un anno soffro di forti dolori in area genitale.
Tutto ha inizio da un trauma durante un rapporto con la mia compagna, a seguito del quale comincio ad avere fastidi di lieve entità.
Attraverso una ecografia viene diagnosticata una cicatrice di 6-7 mm alla base del pene sul lato destro.
Tuttavia comincio ad avvertire nei mesi seguenti forti bruciori nel punto esatto in cui ho questa "pallina" di tessuto cicatriziale.
A seguito di numerosissime visite andrologiche che non hanno portato a nessun risultato dal momento che nessun tipo di antidolorifico (compreso il toradol) riusciva a togliermi questo forte bruciore decido di recarmi su suggerimento dell'ultimo andrologo presso un neurologo.
Secondo lo specialista che mi ha visitato la cicatrice potrebbe premere su un nervo causando questo dolore e mi ha prescritto lyrica per un mese.
La mia paura più grande è di non avere soluzioni per guarire questo dolore data anche la "sensibilità" della zona sofferente, ne ho alcuna intenzione di prendere farmaci per tutta la vita per alleviare tale bruciore.
La domanda che voglio rivolgervi è la seguente, è possibile guarire dal dolore neuropatico una volta per tutte, data anche la non gravità della mia situazione di cui sono perfettamente cosciente ma che comunque abbassa notevolmente la qualità della mia vita?
Vi ringrazio per il servizio che offrite in attesa di una vostra risposta.
[#1]
Dr. Paolo Carbonetti Psichiatra, Psicoterapeuta 2,8k 172
Il dolore neuropatico non ha regole: può durare molto a lungo o scomparire da solo anche senza terapie.
Il Lyrica è una buona scelta, ma dovrà arrivare alla dose terapeutica, che varia da persona a persona.

Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa