Utente
Salve a tutti,
Sono un ragazzo di 30 anni e 20 giorni fa mi sono sottoposto a visita neurologica perchè avevo delle contrazioni involontarie in diversi punti del corpo. il dottore dopo un'attento esame mi ha detto che non trovava niente di particolarmente strano e che non c'era bisogno di analisi ulteriori e mi ha prescritto praxene per 2-3 mesi perchè secondo lui era un problema di stress.

Dopo 20 giorni di cura questi fastidi mi sono rimasti ed inoltre provo un senso di contrazione all'estremità della lingua che mi impedisce di parlare bene e dei dolori hai polpacci come se mi volessere venire dei crampi.

Potreste darmi un vostro parere?

Grazie

[#1]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
stress non è una diagnosi.
Se il neurologo le ha prescritto Prazepam per un periodo così lungo ha fatto male: è una benzodiazepina e dà rapidamente assuefazione, non va somministrata per periodi più lunghi di due settimane, e poi non è una cura, toglie solo i sintomi, nel suo caso neanche quelli.
Le consiglio un secondo parere.
Quasi sicuramente il suo disagio è funzionale, cioè non ha una malattia neurologica ma un disturbo d'ansia, che va curato in modo serio da un medico psichiatra.
Cordiali saluti
Franca Scapellato

[#2] dopo  
Utente
Gentili dottori,
ho prenotato una seconda visita neuropsichiatrica per giugno.
Durante questi giorni ho notato che trovo difficoltà a parlare perchè la lingua si irrigidisce e, soprattutto quando mangio, sento forte stanchezza alle mascelle e sotto la lingua (nervo ipoglosso) come se questi muscoli fossero stati sempre in contrazione.
Altro sintomo, quando sono nel letto e la testa è posizionata verso il basso, cioè con il mento verso il petto, respiro molto male.
Inoltre pochi giorni fa sono andato a fare una partita di pallone e dal giorno dopo ho gambe e polpacci e schiena praticamente indolenziti.
Fino a quando non mi sottopongo a nuova visita potreste dirmi se secondo voi questi sintomi sono riconducibili a SLA con esordio bulbare?
Vi domando questo perchè in famiglia ho avuto mio zio con la stessa malattia.
Diversamente, esiste qualche cosa che posso prendere per alleviare questi sintomi fino a quando non mi sottopongo a visita?

Grazie

[#3]  
Dr.ssa Franca Scapellato

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
Ha prenotato una visita neurologica (non neuropsichiatrica, perché da 30 anni le due specializzazioni sono separate).
I sintomi che avverte alla deglutizione sono aspecifici, come del resto i sintomi respiratori; già in aprile aveva chiesto due volte consiglio in otorinolaringoiatria e lo specialista le aveva consigliato una visita: l'ha effettuata?
Avvertire dolori muscolari dopo una partita di pallone se non si è allenati è la regola.
Uno psichiatra le può consigliare una terapia per il suo stato di ansia.
Cordiali saluti


Franca Scapellato