Utente
Ho 35 anni. Maschio.
Durante il sonno da tempi ormai indeterminato (anni), faccio dei piccoli e continui (per tutta la notte!) movimenti come di continua suzione, ritraendo la lingua nella bocca semichiusa ed emettendo così dei continui rumori (avete presente il suono di quando chiamate un gatto? tz-tz-tz) e questo come già detto per tutta la notte (e disturbando anche chi dorme con me...). La mattina mi sveglio sempre stanco (non so se sia questo il motivo o altro...). E' questo un disturbo del sonno codificato (ossia ha un nome?)?, oppure è un problema di competenza dell'otorino o di qualche altro specialista? Grazie in anticipo

[#1]  
Dr. Gianluca Capra

28% attività
0% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
VIGEVANO (PV)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
Gentile utente,
se durante il sonno le viene riferito che emette rumori fastidiosi, vuol dire che russa, ed è stanco di giorno, allora se ha difficolta respiratoira nasale o è in sovrappeso, si faccia valutare da specialista otorino potrebbe essere utile una terapia che le permetta di respirare meglio.
cordiali saluti
Gianluca Capra

[#2] dopo  
Utente
Ribadisco che non è un russare (che seguirebbe il lento ritmo del respiro...), bensì un "ciucciare" molto più frequente e reiterato provocato dalla lingua sul palato(come il tz-tz-tz di quando si dice di no o di quando si chiama il gatto o il cane...).
Forse (è un'ipotesi) è di competenza neurologica (cloni reiterati o altro...).
Nessuno ha idea di cosa possa essere?

[#3]  
Dr. Silvio Presta

28% attività
0% attualità
4% socialità
FOLLONICA (GR)
SERRAVALLE PISTOIESE (PT)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2006
Gentile utente,
provi ad effettuare una polisonografia. Si tratta di un esame che viene effettuato in caso di disturbi respiratori associati a disturbi del sonno. Si effettua utilizzando il polisonnigrafo, un apparecchio che monitorizza, durante il riposo notturno, la frequenza cardiaca, l'elettrocardiogramma, la pressione arteriosa, l'elettroencefalogramma, la saturazione dell'ossigeno nel sangue arterioso, il flusso aereo-nasale, i movimenti respiratori. È utile per studiare la roncopatia cronica e la sindrome delle apnee ostruttive del sonno.
Cari saluti
Silvio Presta

www.silvio-presta-psichiatra.tk

Silvio Presta

[#4]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Gentile utente,

e' necessario effettuare tutti i controlli suggeriti dal Dr. Presta. Io aggiungerei anche una valutazione odontoiatrica per escludere una ipotesi di Bruxismo.

Cordiali Saluti
Dr. F.S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

https://wa.me/3908251881139

[#5]  
Dr. Morando Morandi

24% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,
effettivamente il disturbo da Lei riferito non sembra annoverabile fra i classici disturbi del sonno legati al russamento. In ogni caso le indagini esistono anche per escludere eventuali patologie e quindi sicuramente la polisonnografia potrà essere utile in tal senso.Fra l'altro un'accurata polisonnografia va integrata con un elettroencefalogramma che potrebbe indirizzare in senso neurologico...ci faccia sapere!
dott. M. Morandi

[#6] dopo  
Utente
Ma intende un elettroencefalogramma mentre faccio la polisonnografia o un normale elettroencefalogramma da farsi separatamemte?
Grazie

[#7]  
Dr. Morando Morandi

24% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2004
Intendo un Elettroencefalogramma in corso di Polisonnografia (e quindi fatto durante il sonno). Sappia però che non tutti i polisonnografi sono corredati di questo ulteriore canale.
dott. M. Morandi

[#8]  
Dr. Alessandro Valieri

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
16% socialità
CODIGORO (FE)
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
Caro Paziente,
Le consiglio di effettuare polisonnografia con derivazione elettroencefalografica per perfezionare il Suo quadro clinico, ora fatto solo di sintomi riferiti.
Dr. ALESSANDRO VALIERI
*Centro Laser Chirurgia Emilia e Romagna*
www.alessandrovalieri.it