Utente
Gentilissimi dottori, una settimana fa' ha iniziato a lacrimarmi l'occhio sinistro che aumentava quando fissavo un punto o leggevo. La lacrimazione e' poi scomparsa nel giro di due giorni,ma piano piano ho iniziato ad avvertire un dolore all'interno dell'occhio .Durante il giorno avverto ogni tanto delle fitte che durano pochi secondi e mi lasciano l'occhio dolente per un po'. Questo dolore aumenta se premo l'occhio.Sono passati un po' di giorni e il disturbo non e' passato.Volevo gentilmente sapere da cosa puo' dipendere.

[#1]  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
potrebbe essere un aumento della pressione oculare, è molto importante che lei si rechi in un pronto soccorso oculistico.
A VARESE può rivolgersi al prof CLAUDIO AZZOLINI direttore della CLINICA
OCULISTICA UNIVERSITARIA, Ospedale di Circolo
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 / 02 58395516

[#2]  
Attivo dal 2007 al 2010
Gentile paziente,come dice Luigi Marino,potrebbe essere un ipertono oculare e quindi si faccia fare una visita oculistica.
Volevo solamente domandarle se il dolore si irradia anche in regione frontoparietale e se sta meglio ad occhi chiusi e/o da sdraiato.
Un caro saluto

[#3] dopo  
Utente
No il dolore non si estende alla regione frontoparietale
e ieri sera ero sdraiata a letto e le fitte c'erano lo stesso
il dolore e' solo nell'occhio.
Sono stata questa mattina dall'oculista che non ha riscontrato problemi patologici mi ha richiesto una r.m all'encefalo piu' studio dell'orbita sinistra piu' campo visivo.Perche' una r.m all'encefalo e lo studio delle orbite?

[#4]  
Probabilmente l'oculista vuole escludere che la causa del disturbo da Lei riferito possa derivare da qualche processo infiammatorio a livello cerebrale e per questo ha richiesto la RMN con studio delle orbite, come anche il campo visivo, deduco, perchè all'esame manuale avrà avuto qualche dubbio.
Pur nei limiti di una consulenza on-line, non credo che gli esami richiesti riscontreranno qualche patologia.
In ogni caso anche un consulto neurologico sarebbe necessario per escludere una forma di cefalea o nevralgia.
Ci tenga informati.

Cordialmente

[#5] dopo  
Utente
Gentile dott Givanni Migliaccio dice che il mio oculista ha avuto qualche dubbio scusi quale?

[#6]  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2004
Signora per piacere si rechi ad un Pronto soccorso Ospedaliero
li' valuteranno la pressione oculare che è l'unica cosa che può crearle un dolore intenso...
Non sappiamo cosa ha visto il suo oculista e non comprendiamo la necessità di esami quali la RMN.
le avevo suggerito un approccio universitario ed ospedaliero completo per fugare ogni minimo dubbio
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 / 02 58395516

[#7]  
Gentile signora,
io ho dato per scontato che l'oculista avesse misurato la pressione oculare e riscontrata normale, per cui ho dedotto che può ,lui, aver pensato a un processo endocranico, senza in effetti che un sospetto del genere obiettivamente ci sia.
Ascolti il consiglio del prof.Marino e se viene confermata negativa la visita oculistica, la vista neurologica sarà utile per escludere una forma di cefalea per la quale, in prima battuta non è necessaria la RM.