Utente 617XXX
Salve Gentili Medici, sono Alice, ho deciso di scrivervi perchè ho bisogno di aiuto: è circa da otto mesi che combatto con diversi calazi agli occhi (così mi hanno diagnosticato diversi medici) avvolte prima su un occhio poi sull' altro..altre su entrambi contemporaneamente..questi calazi sono presenti sia sulle palpebre superiori a lato o al centro dell'occhio sia all'interno di quelle inferiori..se alzo le palpebre superiori vedo che all'interno dell'occhio sono come delle bolle con la punta bianca..è tutto iniziato così:da quest'estate durante un periodo di duro lavoro a bordo di navi; nello stesso tempo ho interrotto definitivamente la pillola anticoncezionale che prendevo da circa due anni (sospendendola sempre comunque per brevi periodi). Così tornando a casa ho incominciato a fare visite da diversi oculisti che mi hanno dato tutte le svariate cure con pomate antibiotiche e cortisoniche, impacchi con acqua..semi di lino..camomilla..mi hanno fatto prendere anche delle capsule disintossicanti GULTATIOS per un mese..mi hanno prescritto una dieta drastica..anche se ho un'alimentazione giusta ricca di verdure,frutta e bevo quasi 3 litri di acqua al giorno; infine mi sono sottoposta a varie iniezioni di cortisone direttamente sui diversi calazi presenti sulle palpebre superiori..ma niente!!si sgonfiano per un pò e poi mi ricompaiono dopo una decina di giorni..ultimamente ho anche avuto un piccolo problema di acne (mai avuta!!!) così ho seguito una cura data da un dermatologo e la verità dopo un mese circa stavo meglio(con l'acne)..ho pensato che fosse infine un problema dovuto magari ad una disfunzione ormonale..dato che è successo tutto dopo aver sospeso la pillola anticoncezionale..così da due mesi ho ricominciato a prenderla..ma con questi occhi brutti che mi ritrovo non so più cosa fare..ho fatto anche tutte le prove allergiche..avvolte ho penato che fosse qualche allergia alimentare dato che quando mangio non ho ancora capito cosa, sento subito un brutto ma breve (dura circa 5 minuti)fastidio nell'occhio come se avessi della sabbia dentro nella parte dei calazi..ma tutte le prove allergiche sono risultate negative..in fine ho deciso di chiedere a voi per un consulto..tra l'altro ad ottobre (dietro prescrizione medica) ho prenotato all'ospedale l'intervento di esportazione dei calazi ma ancora non mi hanno chiamato e mi chiedevo: e se dopo l'operazione mi riescono di nuovo?che faccio un intervento al mese?!quello che dico io se non riesco a sapere la causa come faccio a prevenirli?!aiutatemi vi prego.Vi ringrazio anticipatemente.
Cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
cara signorina
verosimilmemnte lei ha una microcalaziosi ben diffusa-
Queste forme sono davvero difficili da debellare...lei è stata molto brava a descrivere tutta la sua storia...
a me pare sia il caso di effettuare uno striscio congiuntivale e fare una ricerca della clamydia...soprattutto se è stata a lungo imbarcata...
a Brindisi può rivolgersi a mio nome al primario dell'Ospedale di Summa l'ottimo dott Giuseppe durante...
a presto
suo luigi marino
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333

[#2] dopo  
Utente 617XXX

Buongiorno Dottore, la ringrazio di cuore per l'interessamento tempestivo, è stato molto gentile ed esaustivo..farò senz'altro quello che mi ha detto e le farò sapere quanto prima.Mi trovavo in una situazione in cui non sapevo più che fare mi creda!Intanto La saluto cordialmente e le faccio tantissimi AUGURI DI BUONA PASCQUA. Alice

[#3] dopo  
Utente 617XXX

Dottore mi scusi, ma volevo chiederle un'altra cosa siccome ho letto che la clymidia comunque si combatte con alcuni semplici antibiotici, durante il periodo dell'acne il dermatologo mi ha prescritto la cura da fare che consisteva nell'assumere l'antibiotico ERITROCINA per uno al giorno per 24 giorni..volevo sapere che se nel caso in cui io avessi questo virus con l'assunzione di questo antibiotico (che ho preso!)non avrei dovuto risolvere?!grazie!!saluti.

[#4]  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2004
no purtroppo la clamydia spesso e' resistente alla eritromicina, si usano infatti con successo le tetracicline
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333

[#5]  
46841

Cancellato nel 2010
Cara signorina,
le infezioni da clamidia rispondono bene alla terapia con farmaci antibiotici :tetracicline, claritromicina, azitromicina.
Il calazio è una flogosi granulomatosa di una ghiandola di Meibomio, il cui dotto escretore risulta ostruito. Questo tipo di infiammazione è un processo cronico ed i sintomi sono incredibilmente lievi, se si esclude la sensazione di peso palpebrale o di fastidio per la presenza di “qualcosa” sull’occhio.
oltre quelli ovviamente estetici e quindi oggettivi.
IGIENE OCULARE
La prima efficace barriera difensiva dell’occhio è formata da
palpebre, ciglia e lacrime che “ lavano” la gran parte delle
sostanze o dei batteri che cercano di aggredire la superficie
oculare. Il lisozima contenuto nel film lacrimale è un potente
agente antibatterico.
Tuttavia è necessario adottare diverse norme igieniche per
ridurre il carico batterico locale e ,di conseguenza,il rischio di
infezione.
• L’igiene oculare quotidiana: lavare accuratamente le mani
e lavare delicatamente la regione perioculare due volte al
giorno. Utilizzare,durante ogni patologia oculare in atto, garze
sterili medicate preconfezionate.
L'evoluzione del calazio è condizionata dalla possibilità della ghiandola di svuotarsi, se ciò avviene, può guarire spontaneamente; l' applicazione ripetuta nel corso della giornata di impacchi caldi agevola questo processo. Se si associa una blefarite significativa, può essere utile un antibioticoterapia topica.
Quando il trattamento conservativo fallisce si ricorre all' infiltrazione di 0.05-0.2 ml di Triamcinolone 5 mg/dL, che determina la guarigione delle lesioni entro 1 o 2 settimane, questo approccio terapeutico si è dimostrato più efficace rispetto al solo trattamento
conservativo.
In ultimo si può ricorrere al curettage transcongiuntivale del granuloma. Qualunque sia la scelta terapeutica è bene tenere presente
che la presenza di calazi a livello della palpebra superiore può determinare un transitorio appiattimento della porzione centrale della cornea con conseguente diminuzione del visus, peraltro reversibile a seguito della guarigione. I soggetti affetti da calaziosi vanno educati ad una accurata e giornaliera detersione della rima palpebrale per la possibilità che il fenomeno si ripresenti; oltre a questo provvedimento di base, deve essere messo in opera quanto necessario per la terapia della patologia di fondo (Dermatite seborroica,rosacea) quando presente.
Inoltre devono essere fatti esmi dell'apparato gastroenterico,perchè ci possono essere problematiche di alterato transito,colecistopatie etc.etc.Quindi è bene controllare funzionalità epatic,alterazioni della colecisti e dell'intestino e/o del colon!!
BUONA PASQUA!!
Un saluto.
http://siravoduilio.beepworld.it

[#6] dopo  
Utente 617XXX

Grazie tante al Dott. Marino ed al Dott. Duilio per le risposte datemi..Vi terrò aggiornati sulle mie condizioni...credetemi non sapevo più cosa fare..dato che tutti i medici che qui mi hanno visitata non sapevano cosa dirmi se non di effettuare l'intervento di esportazione..di fare la dieta..e basta!non capisco...mi sono ritrovata a risolvere quasi il tutto con queste punture di cortisone che mi risolvevano il problema si ma solo momentaneamente e che tra l'altro mi sono rimaste delle brutte cicatrici sulle palpebre per queste punture...Vi ringrazio immensamente della disponibilità..GRAZIE..BUONA PASQUA..SALUTI Alice

[#7]  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2004
bene mi saluti
giuseppe durante
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333

[#8]  
46841

Cancellato nel 2010
[#9] dopo  
Utente 617XXX

Salve Gentili Medici,
mi rivolgo soprattutto al Dott.Marino ed al Dott. Siravo dato che sono stati così gentili a rispondere al mio problema.
Vi scrivo per informarmi sulle mie condizioni allora: ho fatto lo striscio congiuntivale e non risulta nessuna infezione batterica e niente clamydia poi ho fatto le analisi del sangue ed è tutto ok..ho notato però che ultimamente le bolle quelle interne nella palpebra inferiore stanno scomparendo...molto lentamente ma rispetto a prima si stanno rimpicciolendo..inoltre mi hanno chiamato per fortuna per fare questo benedetto intervento dato che sull'occhio destro ho ancora due calazi di medie dimensioni (all'altro occhio ho risolto con le iniezioni di cortisone, anche se mi è rimasta la cicatrice);Vi chiedo secondo voi sono giunta finalmente al traguardo?!potrei avere oltre la clamydia qualcos'altro?!Vi ringrazio tantissimo di cuore!

[#10]  
46841

Cancellato nel 2010
Cariisima,
sicuramente siamo in dirittura finale!
Se lo striscio è negativo ed esiste un trend alla regressione delle maifestazioni cistiche,siamo in fase risolutiva!!
Un carissimo saluto

[#11] dopo  
Utente 617XXX

Grazie Gentile Dottore per la celere risposta!!Mille grazie di tutto...sono felicissima di aver scoperto questo sito eccezionale dove poter sentire pareri di altri medici esperti..proprio quando non si riesce a vedere altra via d'uscita!!GRAZIE ANCORA.
Alice

[#12]  
Dr. Marco Leozappa

24% attività
0% attualità
12% socialità
BRINDISI (BR)
SAN VITO DEI NORMANNI (BR)
BARI (BA)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
L'intervento sarà sicuramente risolutore, e credo che se dopo l'intervento Lei conserverà le sane abitudini fin qui adottate sarà molto improbabile una recidiva.

Dr Marco Leozappa
Dr. M. Leozappa, Dirigente Medico Oculistica Ospedale Perrino Brindisi ; S.Vito dei N. (Br) v.C.Battisti 4;
Tel 333 3176670

[#13] dopo  
Utente 617XXX

Dott. Leozappa La ringrazio molto e credo che sarei disposta a fare mille interventi purchè mi possa un giorno vedere con gli occhi come prima quando stavano bene...anche perchè non ho mai sofferto di queste cose. Volevo chiederLe ancora una cosa mi scusi, dato che ho visto che Lei è anche un Medico Chirurgo, se sa che le cicatrici che mi sono rimaste sulle palpebre superiori in seguito alle iniezioni di cortisone che mi sono fatta direttamente sui calazi rimangono permanenti?perchè son bruttissime da vedere...l'oculista che me le ha fatte mi ha detto che col sole e col mare mi passeranno..ma son già tre mesi che le ho..La ringrazio anticipatamente per tutto.
Alice

[#14]  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2004
ALICE VADA IN TUTTA FIDUCIA DAL NOSTRO MARCO LEOZAPPA
E' DAVVERO MOLTO BRAVO
E LE ASSICURO NON AVRA' ALCUNA CICATRICE
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333

[#15]  
Dr. Marco Leozappa

24% attività
0% attualità
12% socialità
BRINDISI (BR)
SAN VITO DEI NORMANNI (BR)
BARI (BA)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Per le cicatrici, se ipo o ipercromiche, cioè più bianche o più scure della pelle circostante, eventualmente si potrebbe pensare ad un intervento laser per sistemarle.
Ma ovviamente prima bisogna analizzare come sono strutturate.
E poi vorrei sapere se l'asportazione dei calazi è già stata eseguita o quando verrà eseguita.
Consideri che anche l'intervento di rimozione dei calazi potrebbe modificare l'attuale aspetto delle palpebre.
Dr. M. Leozappa, Dirigente Medico Oculistica Ospedale Perrino Brindisi ; S.Vito dei N. (Br) v.C.Battisti 4;
Tel 333 3176670

[#16] dopo  
Utente 617XXX

Salve Dottor Leozappa, allora, di cicatrici ne ho due una sull' 0cchio sx e l'altra su quello dx sono lunghe piu o meno mezzo centimetro e larghe tre millimetri..(piu o meno)e poi sono più chiare della pelle normale.Mi sono rimasti solo due calazi sulla palpebra superiore destra, prenotai l'intervento all'ospedale Di Summa Di Brindisi e mi hanno chiamato solo ieri dicendomi che dovrei fare l'intervento tanto atteso il 30 Aprile. Volevo sapere solo una cosa..premetto che non ho paura assolutamene dell'intervento (dopo tutte quelle punture ben dolorose che mi son fatta!!almeno 3 per occhio!!!), ma mi hanno detto che operano i calazi anche tramite laser..lei sa come?!ed i prezzi?!più o meno?!non per niente perchè ho già speso un sacco per delle semplici punture che non mi hanno risolto il problema del tutto...no perchè cosa significa che si potrebbe modificare l'attuale aspetto delle palpebre?!Grazie milleeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee!!!!Alice.

[#17] dopo  
Utente 617XXX

Dott. Leozappa se vuole le posso mandare dello foto via e-mail degli occhi..così se può darmi qualche aiuto in più...come vuole lei, e mi può dire se mi rimangono modificate le palpebre..non so..so solo che La ringrazio tantissimooo!!!

[#18]  
Dr. Marco Leozappa

24% attività
0% attualità
12% socialità
BRINDISI (BR)
SAN VITO DEI NORMANNI (BR)
BARI (BA)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Si, certamente.
m.leozappa@oftalmologiamiulli.it

Stia tranquilla.
Bisogna esaminare il caso, più di tanto, specie da un punto di vista estetico, è difficile predirlo senza vedere cosa si ha davanti.
Dr. M. Leozappa, Dirigente Medico Oculistica Ospedale Perrino Brindisi ; S.Vito dei N. (Br) v.C.Battisti 4;
Tel 333 3176670

[#19] dopo  
Utente 617XXX

Grazie Dottore!Le ho mandato uma e-mail.A presto. Saluti.

[#20] dopo  
Utente 617XXX

Salve Gentili Medici,
volevo farvi sapere che ho fatto l'intervento di asportazione calazio all'occhio dx e fin qui tutto ok..l'occhio è perfetto ora, però vorrei chiedervi una cosa: all'altro occhio ne ho ancora uno di calazio (aspetto la chiamata per operare anche quello) ed ho notato che le ciglia mi stanno cadendo..è normale?cresceranno?forse perchè il calazio è situato proprio vicinissimo al bordo palpebrale vicino alle ciglia stesse?!Vi prego rispondetemi perchè sono molto preoccupata..ho paura che magari mi cadano tutte e non mi ricrescano più!!!
Vi ringrazio anticipatamente!
Immensi saluti.
Alice

[#21]  
46841

Cancellato nel 2010
Carissima Alice,
NON C?E? NULLA DI CUI PREOCCUPARSI!!!!!
Tutto è ascriviblie al calazio.Aspetti l'altro intervento e tutto passerà!
BUONA VITA E STIA TRANQUILLA!"!!
UN CARO SALUTO

[#22] dopo  
Utente 617XXX

Grazie mille Dottor Siravo!Mi sono tranquillizzata finalmente!Grazie di cuore!!!
Saluti.
Alice