Utente 918XXX
Buongiorno,
sono un ragazzo di 22 anni, e da una settimana circa che dall'occhio sinistro ho delle difficoltà alla vista.
Cercando in rete ho notato che tutti i miei sintomi sono quelli che si riscontrano nel caso di "Degenerazione maculare senile", ossia vedo a "macchie sfuocate fisse", problemi nella lettura dall'occhio sinistro poichè queste macchie mi coprono parte del testo...
Ho fatto già diverse visite ed esami all'ospedale S.Paolo di Savona,tra cui il campo visivo, "OCT" e la fluoroangiografia ma per ora non si vede nessun difetto dell'occhio, poichè il mio occhio sembra sano. Sono in attesa dei risultati dell'esame del sangue e che mi chiamino per fare una tac celebrale.
La mia grande paura è di avere questa malattica alla macula, e visto che non è curabile ho paura che a 22 anni mi ritrovo con una vista da 70enne.
Io ho chiesto al dottore se posso avere tale malattia, e lui mi ha risposto di no perchè sono troppo giovane. Quello che ora mi chiedo io, il mio dottore esclude questa ipotesi perchè sono giovane quindi non la tiene in considerazione, o perchè altrimenti dagli esami che ho già eseguito si sarebbe già notato qualcosa? Il campo visivo, l'OCT e la fluoroangiografia bastano per capire se ho qualche problema alla macula? (non mi è stata fatta l'angiografia al verde di indocianina). Inoltre io da questo occhio risulto anche un po' miope. Vi chiedo gentilmente se potete darmi una risposta in merito, anche perchè ho un agitazione da morire. Grazie davvero

[#1]  
Dr. Antonio Pascotto

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
CASERTA (CE)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2001
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Ecco le nostre risposte alle Sue interessanti richieste:

DOMANDA - Quello che ora mi chiedo io, il mio dottore esclude questa ipotesi perchè sono giovane quindi non la tiene in considerazione, o perchè altrimenti dagli esami che ho già eseguito si sarebbe già notato qualcosa?

RISPOSTA - Si sarebbe certamente notata un'alterazione della retina negli esami che ha già fatto.

D - Il campo visivo, l'OCT e la fluoroangiografia bastano per capire se ho qualche problema alla macula?

R - Si ma, per maggior sicurezza, sarebbe anche opportuno effettuare il test di Amsler ( www.oculisticapascotto.com/01/index.php?section=50 ). Se è negativo, può certamente dormire sonni tranquilli!

Ci saluti Genova!
Dottor Antonio Pascotto
Tel. 081 554 2792
www.oculisticapascotto.it

[#2]  
Dr. Federico Friede

24% attività
0% attualità
12% socialità
VICENZA (VI)
FELTRE (BL)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Gentile paziente,
fluoroangiografia ed OCT sono gli esami fondamentali per la diagnosi di maculopatia. In particolare, se nelle immagini della fluoroangiografia non ci sono alterazioni della fluorescenza in regione maculare, si può escludere la maculopatia senile e non è utile eseguire l'angiografia con verde di indocianina.
Quindi stia tranquillo che gli Oculisti non hanno sottovalutato l'ipotesi solo perché l'età non è quella classica, ma perché l'esame cardine dice che la retina è sana.
Non credo che cercare in rete i sintomi che più somigliano ai suoi sia un buon metodo di raggiungere la diagnosi. Lasci che i medici indaghino le ipotesi più verosimili sulla base delle loro conoscenze.
Cordiali saluti, e mi faccia sapere gli sviluppi.
Dr. Federico Friede
http://www.friede.it

[#3] dopo  
Utente 918XXX

Ringrazio infinitamente sia il Dr. Pascotto sia il Dr. Friede per la disponibilità e la rapidità.
Le Vostre risposte mi tranquillizzano tantissimo, ho provato a fare il test di Amsler come da Voi consigliato e sembrerebbe risultare negativo.
Una cosa che non vi ho detto precedentemente, e me ne scuso, dalla fluoroangiografia si è riscontrato che nella parte inferiore della retina ci sono delle "cicatrici" che sembrerebbero provocate da qualche infiammazione di quando ero piccolo (io non mi sono mai accorto di niente) ma il dottore mi ha detto che non dovrebbero centrare nulla perchè sono in una parte della retina periferica che noi non usiamo, parte inferiore. (molto probabilmente è per quello che non me ne sono mai accorto). Per questo motivo, per essere sicuri al 100% mi ha fatto fare anche gli esami del sangue, dei quali aspettiamo gli esiti, per eliminare (speriamo) anche l'ipotesi di un ritorno di infiammazione".
Vi ringrazio ancora tantissimo per la disponibilità e spero di poterVi comunicare esiti felici.

[#4]  
Dr. Marco Leozappa

24% attività
0% attualità
12% socialità
BRINDISI (BR)
SAN VITO DEI NORMANNI (BR)
BARI (BA)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Le consiglio di eseguire anche una ecografia oculare, i potenziali evocati visivi e una risonanza magnetica, per escludere che il problema non sia "dietro" l'occhio.
cordiali saluti
Dr. M. Leozappa, Dirigente Medico Oculistica Ospedale Perrino Brindisi ; S.Vito dei N. (Br) v.C.Battisti 4;
Tel 333 3176670

[#5] dopo  
Utente 918XXX

Ringrazio anche il Dr. Leozappa, e volevo chiederLe se una Tac cranica può servire ugualmente a escludere tale problema?