Utente 841XXX
Buongiorno,
sarò breve ma voglio darvi tutte le informazioni necessarie per un consiglio che potrebbe esser utile.
Ho 22 anni,sono miope (-4.25 entrambi).E porto sia le Lenti a contatto che gli occhiali.
A settembre vado dal mio oculista per una congiuntivite,portavo spesso le lenti a contatto ma non avevo fastidii di nessun tipo.
Lui mi sospende l'uso per un mese,dandomi colliri a base di cortisone e antibiotico e dicendomi che una congiuntivite vecchia aveva creato sulla cornea dell'occhio sinistro una cicatrice.
Spaventata non uso più le lenti a contatto e seguo la cura.

E' più di un mese che i miei occhi però non sono sempre gli stessi.
Ho ripreso le mie abitudini limitando l'uso di lenti a contatto giornaliere per pochissime ore al giorno e neppure spesso.
Lavoro al pc sempre con gli occhiali.
RISULTATO:Ho spesso gli occhi rossi,quasi gonfi.. le lenti a contatto dopo la cura non riesco a tollerarle ed ho gli occhi sempre irritati,mi da fastidio il sole...la luce...nonostante usi molto spesso lacrime artificiali.Giorni fa sento come "un leggero tremolio"del nervo ottico sin dietro sotto la nuca.
Spaventata nuovamente stamattina vado dall'oculista che mi dice che potrebbe essere una congiuntivite allergica. Mi dà l'"etacortilen" 1 goccia 2 volte al dì..
E il tremolio lo associa ad un fattore di stress.
Io non so più cosa fare,sicuramente i miei occhi stavano meglio prima che iniziassi tutta questa storia. Mi trucco e non so se vado bene,metodi risolutivi non me ne ha dati.. ma poi mi chiedo: congiuntivite allergica a dicembre?
Io vi chiedo un aiuto perchè son davvero disperata.Non so più cosa fare e se c'è da preoccuparsi. Avrei pensato anche ad un intervento laser per risolvere tutto,ma son cmq giovane.
Vi prego consigliatemi voi

[#1]  
46841

Cancellato nel 2010
carissima,
le congiuntiviti allergiche stagionali classiche sono congiuntiviti disreattive iperergiche a cadenzialità stagionale ovvero massime primaverile o di Parinaud da non confondersi comunque con la sindrome oculoglandulare di Parinaud che è una congiuntivite associata a linfonodi preauricolari palpabili).
Il problema,in questo caso, deve essere risolto a monte dell'esordio della congiuntivite allergica,con ,ad occhio completamente quiescente per sintomi flogistico-disreattivi,(se si presenta a giugno bisogna iniziare tutti gli anni a maggio)l'uso di farmaci che profilatticamente impediscano il meccanismo istamino correlato al contatto dell'antigene con la congiuntiva!!
Quando il meccanismo è già partito l'unico farmaco utile purtroppo è il cortisone,associato ad antibiotico se è presente una sovrapposizione batterica.
Questo non toglie però che esistano congiuntivite allergiche ovvero iperergico-disreattive a qualsiasi alta forma di allergene anche a contatto e che quindi non hanno la cadenzialità stagionale!!!!
Io mi preoccuperei comunque più della cornea!!
Un caro saluto

[#2] dopo  
Utente 841XXX

LA ringrazio della sua risposta!
Volevo chiederLe come potrei risolvere con la mia cornea!?!
Ho questa cicatrice ma non ne conosco le dimensioni,mi è stata detta soltanto che è dovuta a vecchie congiuntiviti.
A parte il laser..esiste altro metodo curativo?
Per occhi sensibili come i miei,curare la miopia con il laser potrebbe esser rischioso?
La cicatrice sulla cornea mi poterà danni?
Mi scuso per tutte queste domande :)

[#3]  
46841

Cancellato nel 2010
Bisogna vedere le sue dimensioni,la sua profondità,etc-etc.

Un saluto