Utente 572XXX
Buongiorno mi chaima Lorenzo e sono a chiederVi un consulto se pur con i limiti del consulto a distanza.

Dunque il 13 novembre sono stato operato di cataratta OS con installazione IOL e parziale riduzione della miopia (da -12 a -2).
Trattasi comunque di un occhio problematico, in passato sottoposto a intervento di cerchiaggio per distacco di retina (2012) e qualche anno dopo vitrectomia per pucker maculare (2014).

Dopo l'intervento mi è stata prescritta terapia classica con antibiotico e cortisonico (netildex 4/die per 7gg + e successivamente.
2/die per 7gg + voltaren ofta 2/die per 28gg).

Nei giorni successivi all'intervento ero entusiasta per il recupero visivo nonostante avessi problemi di adattamento alla luce che mi è sembrato di capire nel post operatorio sono normali.

Ora veniamo al problema: dopo una settimana ho cominciato a notare un alone al centro della visione e la cosa ha cominciato a preoccuparmi.
Ho chiamato lo specialista il quale mi ha rassicurato dicendomi che non tutti rispondiamo egualmente nel post operatorio e magari nel mio caso ci sarebbero voluti tempi piu lunghi.

Ora seguendo il mio istinto domenica 24/11 sono andato al PS Oculistico e dopo il rilevamento tonometrico è venuta fuori una pressione all' occhio operato pari a 56!! !
Subito 2 flebo di mannitolo, diuretico e terapia con colliri che sto tutt'ora seguendo (Cospot e Glaubrim).

Controllo nel giorno seguente (25/11) mostrava gia una pressione a 17 (diagnosi: corticosteriode Responder)
Successivamente ho chiamato l'oculista che mi ha operato che ha voluto visitarmi (26/11) previo rilevamento della pressione risalita a 23.

Nella visita non sono emerso per fortuna anomalie, non c è emoraggia nella retina e il nervo ottico è roseo e ben irrorato, OCT nella norma come nel pre operatorio.

Mi ha consigliato di continuare la terapia antipertensiva fino a quando la IOP non si sara stabilizzata.
Purtroppo non poteva prevedere fossi un responder al cortisone!! !
Gli ho accennato al fatto che la mia visione fosse annebbiata al centro del campo visivo e lui ha addebitato questa situazione alla pressione oculare.
Una volta stabilizzata la IOP rientrerà anche il problema.

Concludendo vi pongo i miei dubbi:
1) puo un collirio cortisonico innalzare cosi tanto la IOP (nelle visite pre operatorie di aprile e giugno la TOS era 16/17):
2) la pressione oculare puo generare questo fenomen di appannamento (per fare un esempio: quando leggo un testo perdo delle parole che risultano scolorite, parlo con le persone vedo il controno lucido e ben definito ma la loro faccia non la vedo come se fosse nascosta dietro un vetro satinato);
3) quando la IOP si stabilizzerà il fenomeno sparirà o resterà il danno?

4) essendo un responder quando la IOpPsi sara sistemata potro gettare i colliri?

Al momento non mi viene in mente nient'altro.

Grazie a chi mi risponderà

[#1]  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
sue domande
1) puo un collirio cortisonico innalzare cosi tanto la IOP (nelle visite pre operatorie di aprile e giugno la TOS era 16/17):
risposta
SI CERTO
"Purtroppo non si poteva prevedere che LEI fosse un responder al cortisone!!

2) la pressione oculare puo generare questo fenomen di appannamento ?
risposta
SI CERTO

3) quando la IOP si stabilizzerà il fenomeno sparirà o resterà il danno?
Risposta
il fenomeno passerà
probabilmente non lasciando alcun danno


4) essendo un responder quando la IOpPsi sara sistemata potro gettare i colliri?
risposta
speriamo proprio di si
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333

[#2] dopo  
Utente 572XXX

Grazie infinite dottore...

Purtroppo è quel "speriamo" alla risposta nella domanda n. 3 che mi inquieta, tuttavia mi premeva chiederle alcune cose :

1) utilizzando Netildex 4/die x 9gg sono sufficienti ad alzarla cosi tanto?

2) l'operazione di cataratta puo dare fenomeni di aumento transitorio (o malauguratamente definitivo) della IOP?

3) il fenomeno di appannamento NON riguarda tutto l'occhio ma solo una porzione di esso tanto è vero che riesco a leggere pure i bugiardini. Per essere piu preciso quando leggo una stringa di lettere, quelle che entrano nel campo visivo "difettoso" appaiono sbiadite e come se si muovessero. Se parlo a una persona tutto il contesto intorno a esso appare nitido e lucido e ben definito MA non riesco a focalizzare il suo volto che appare nascosto da un velo satinato. All'inizio pensavo a un problema retinico ma dopo la visita il mio oculista ha detto che la retina è bella pulita senza emoraggie....
La pregressa vitrectomia per rimozione Pucker puo incidere ?

[#3] dopo  
Utente 572XXX

...se posso permettermi una postilla al post precedente, le chiederei una conferma su una mia sensazione. Dato che il fenomeno di appannamento riguarda una porzione precisa della retina, io credo che esso possa essere una conseguenza del pucker maculare che ebbi 4 anni fa, come se questa membrana formatasi sopra le retina, una volta rimossa abbia lasciato una specie di impronta che prima della cataratta, con l'occhio miope non si evinceva ma che ora con una acuità visiva nettamente migliorata (come le dicevo arrivo a leggere persino i bugiardini) si nota maggiormente.