Utente
Buonasera,
da circa 3 mesi soffro di palpebre gonfie, come se si fossero "inspessite" e bruciore delle stesse soprattutto alla sera.

Da allora ho notato anche piccole secrezioni, crosticine all'attaccatura delle ciglia e perdita aumentata delle stesse.

Da circa dieci giorni ho terminato un ciclo di collirio antibiotico Nettacin, dopo aver sentito l'oculista (a cui però non ho riferito dell'ingrossamento delle palpebre, preoccupato principalmente dalle piccole secrezioni nell'angolo mediale degli occhi).

Visto lo stato di emergenza sanitaria e la speranza che tutto si sarebbe risolto, non sono ancora stato visitato.
Anche se ho provveduto a fissare un'appuntamento che attendo con ansia.

Ora le secrezioni sono presenti solo al mattino e se faccio la doccia.
Sono biancastre e poco più grandi della testa di uno spillo e, se lasciate essiccare, diventano gialle.
Sono normali "depositi" se di queste dimensioni e con questa frequenza o vanno curate con nuovo antibiotico?

Il problema alle palpebre può essere risolto o devo conviverci?
(soffro di dermatite seborroica del capo e pelle grassa).
Attualmente tengo pulita la zona palpebrale con apposito detergente.

Il mio timore è che ci possa essere un'infezione o delle possibili complicazioni, visto il lungo perdurare dei sintomi.


Vi ringrazio molto

[#1]  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
BUONA SERATA
LEI
ha sicuramente una blefarite cronica
tipica associazione con la sua dermatite
deve tornare dal suo medico oculista

MEDICITALIA.it propone contenuti a solo scopo informativo e che in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 / 02 58395516